Quantcast
Da viale Pirovano a via Statuto, potature e manutenzioni per le piante: lavori per 150mila euro - BergamoNews
Bergamo

Da viale Pirovano a via Statuto, potature e manutenzioni per le piante: lavori per 150mila euro

Interessata anche via Piatti, l’intervento durerà all'incirca 4 mesi

Potature e interventi di manutenzioni urgenti sono in arrivo sulle alberature di tre strade della città di Bergamo: la Giunta comunale ha infatti approvato il piano di intervento straordinario per la sistemazione dei rami di piante in viale Pirovano, in via Statuto e in via Piatti, tutte zone dalle quali son giunte agli uffici comunali diverse segnalazioni dalla cittadinanza circa la necessità di eseguire lavori di potatura.

Cipressi, querce, pini marittimi e bagolari verranno potati laddove necessario, in alcuni casi per migliorare il bilanciamento e la salute della pianta, in altri per evitare che gli alberi possano essere pericolosi e scongiurare il cosiddetto “effetto vela” quando soffia vento forte, una situazione che mette a rischio di cadute la pianta. L’intervento si svolgerà in un periodo di tempo di circa 4 mesi, con lavori per un valore di poco più di 150mila euro.

“Il Comune di Bergamo – spiega l’assessore al verde pubblico Marzia Marchesi – ha lavorato con impegno negli anni scorsi per redigere un completo censimento delle alberature, completo di attenta valutazione delle condizioni fitopatologiche e di stabilità delle piante lungo le strade della città. Questo studio aiuta a gestire il verde in modo più razionale, consentendo interventi mirati di manutenzione ed evitando lavori più estesi e a volte inutili. La manutenzione straordinaria che abbiamo approvato nella Giunta di giovedì consentirà di gestire meglio il patrimonio arboreo delle vie interessate dai lavori, cercando di garantire la conservazione e la salute delle piante su cui andremo a intervenire”.

Gli interventi previsti

Viale Pirovano e Via Gastoldi

Il viale è caratterizzato da un doppio filare su entrambi i lati di Cupressus sempervirens su cui per scopi ornamentali (viale di accesso al Cimitero Civico Cittadino) si è pensato di attuare la potatura di ritorno nel caso in cui la pianta presenti rami cresciuti eccessivamente rispetto agli altri, doppie o triple punte originate da rotture della cima o comunque da anomalie di forma della chioma. In particolare su Cupressus allevati in forme obbligate, si ricorre periodicamente al livellamento e pareggiamento della chioma (come per le siepi) con tosasiepi. Qualora la pianta presenti branche sbilanciate, eventuali rami più grossi che tendono a divergere o inclinazioni anomale e/o pericolose, è necessario intervenire con potature di bilanciamento al fine di alleggerire il peso e ridurre il braccio di leva sul lato interessato. Anche in questo caso può esserci un semplice accorciamento di rami o una loro eliminazione. Vi troviamo anche dei cedri deodara che hanno sviluppato rami orizzontali molto lunghi. Nei nostri climi, a causa di forti nevicate e raffiche di vento, questi rischiano di essere scosciati; è necessario perciò ricorrere eventualmente al loro accorciamento o ad un diradamento per favorire il passaggio del vento e scongiurare l’effetto vela che potrebbe portare a forti danni.

Via Statuto

La via è caratterizzata prevalentemente dai pinus pinea e da alcune giovani piante di Quercus ilex. Per le Quercus ilex si è pensato ad una potatura di formazione e, se l’albero è posto in condizioni di sviluppare liberamente il suo portamento naturale, si eseguiranno delle potature solo per asportare parti di vegetazione eccezionalmente malformata e pertanto si interverrà il minimo indispensabile. Sui Pinus pinea, invece, come nelle altre vie in presenza di questa specie, si è pensato ad una potatura di rimonda che consiste nell’eliminare i cumuli di aghi e rami secchi soprattutto all’interno della chioma, dove la mancanza di luce provoca il disseccamento della vegetazione. Questo tipo di potatura è necessaria per questa specie che tende a trattenere un eccessivo carico di neve ed offre troppa resistenza al vento risultando così pericolosa. Questa tecnica è tipica della fase di vecchiaia in cui la pianta produce meno gemme a legno perché l’attività vegetativa è ridotta ed i rami non vengono rinnovati.

Via Piatti

Viale di Celtis australis sul quale è prevista una potatura di contenimento solo sulle specie a inizio viale poiché la pianta è cresciuta urtando il fabbricato confinante degli ex Magazzini Generali. Si tratterà di eliminare i rami eccedenti od accorciarli, badando a non squilibrare la pianta e quindi intervenendo anche sul lato opposto, se necessario.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
verde via grismondi
Bergamo
La denuncia: “Mattanza di alberi in via Grismondi a Redona”
Luna Park della Celadina
Bergamo
Luna Park a Celadina, in vista dell’apertura sopralluogo per la sicurezza anti Covid
dati covid 28 agosto
I dati
Covid, a Bergamo 18 nuovi contagi, 316 in Lombardia: controlli nelle residenze sanitarie
Mascherine anti covid fasciste a Serina
Il caso
Serina, al mercato comunale mascherine anti-Covid con scritte fasciste
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI