BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Grumello, si era tuffato nella piscina battendo la testa: è morto il 41enne di Castelli Calepio

Il 41enne si era tuffato "da bordo vasca, vicino allo scivolo" e ha battuto la testa perché la piscina in quel punto era profonda meno di un metro.

Lunedì 17 agosto si era tuffato nella piscina comunale di Grumello del Monte, aveva battuto la testa ed era stato portato gravissimo in ospedale al Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Joussef Dazara, 40 anni, marocchino di Castelli Calepio, è morto nella serata di martedì 25 agosto. Il pm di turno Fabrizio Gaverini ha disposto l’autopsia per venerdì 28 agosto.

Il 41enne si era tuffato “da bordo vasca, vicino allo scivolo” e ha battuto la testa perché la piscina in quel punto era profonda meno di un metro.

L’uomo era nel parco esterno con la moglie e i due figlioletti di 8 e 10 anni. In un primo momento sembrava che si fosse sentito male in acqua, ma poi dalle verifiche dei carabinieri è emersa un’altra dinamica dei fatti. In quel punto, l’acqua è alta nemmeno un metro.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.