BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è il momento delle susine: ottime per un’acqua aromatizzata

La disponibilità è buona in termini di varietà e gli areali produttivi che in questo momento sono in grado di offrire i volumi maggiori si trovano soprattutto in Emilia Romagna

Sono le susine il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo. La disponibilità è buona in termini di varietà, gli areali produttivi che in questo momento sono in grado di offrire i volumi maggiori si trovano soprattutto in Emilia Romagna e vi è una maggior disponibilità di quelle scure.

La qualità è soddisfacente ma nella massa i quantitativi – come è successo per le ciliegie, le pesche e le albicocche – non brillano e quindi mediamente le quotazioni sono superiori rispetto all’anno scorso.

Ricche di proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, sono una buona fonte di sali minerali, specialmente potassio, che può aiutare a prevenire disturbi della pressione arteriosa, stanchezza e disordini dell’apparato digerente, ma è anche alleato contro la cellulite.

Grazie alla presenza di acqua sono dissetanti, rinfrescanti e idratanti, utili per recuperare i liquidi persi per la sudorazione, mentre il contenuto di fibre contribuisce alla regolazione delle funzioni intestinali. Per questo sono particolarmente indicate per chi soffre di stipsi, avendo una funzione blandamente lassativa, ma svolgono anche un’importante azione antiossidante. Non è tutto: l’assunzione di potassio protegge dai crampi muscolari e costituisce una preziosa risorsa dopo uno sforzo intenso. Infatti, coadiuva la contrazione cardiaca e la trasmissione dello stimolo nervoso e muscolare.
In aggiunta, nelle susine ci sono buone dosi di calcio e fosforo, che proteggono le ossa aiutando a combattere l’osteoporosi. Infine, a completare la composizione di questi frutti è un discreto contenuto di vitamina A, necessaria per proteggere le cellule della mucosa e della pelle e, in generale, per il buon funzionamento delle difese immunitarie.

In cucina possono essere consumate fresche, al naturale e in macedonia, conservate (secche, sciroppate, in cottura, sotto spirito o candite) o adoperate per preparare marmellate, confetture, torte, crostate, succhi e liquori. Per chi ama il pesce, è possibile usarle per accompagnare baccalà, trote, pesce spada, arista o coda di rospo. E ancora, si possono realizzare svariati dessert, come torte e ciambelle, muffins, crumble e strudel, cheese-cake, panna cotta e plum cake.

Un consiglio: è meglio acquistare le susine al giusto grado di maturazione, in quanto, una volta staccate dall’albero, maturano difficilmente.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, inizia una prima timida offerta di mele Royal anche se le temperature ancora tipicamente estive non stimola le compravendite. Analogamente si annotano gli approvvigionamenti iniziali di pere William ma anche in questo caso l’andamento climatico non invita al consumo: l’attenzione della clientela si concentra ancora sui frutti che connotano la bella stagione.

Risulta buono l’interesse per le pesche e le nettarine, originarie sopratutto da Emilia Romagna, Puglia e Sicilia. Si è registrata una scarsa disponibilità di pesche rispetto alle nettarine e quindi il prezzo delle prime è superiore alle seconde.

È ottima la disponibilità di uva da tavola e un ruolo da protagonista spetta alla varietà Vittoria, proveniente dalla Sicilia, che si contraddistingue per l’elevata qualità e prezzi alla portata di tutti. Inoltre si trova uva nera fragola, anche locale, contraddistinta da acinatura più piccola e un valore di mercato più alto a fronte di una resa produttiva inferiore. Si può contare, poi, sull’uva bianca Italia 2 e su varietà senza semi con quotazioni più sostenute di quelle tradizionali.

Le compravendite delle angurie sono buone anche se hanno un costo che si mantiene maggiore per il periodo perchè nelle scorse settimane una forte grandinata si è abbattuta sull’areale produttivo mantovano danneggiando il raccolto ed è più difficile reperire merce di alto livello. È più calmo, invece, il mercato dei meloni e quelli retati rimangono più convenienti in confronto agli esemplari con la buccia liscia.

Passando al comparto orticolo, si conferma buono il rapporto tra qualità e prezzo delle melanzane e dei fagiolini di tipo Boby nazionali e locali. Per questi ultimi, però, la calura può incidere negativamente sulla qualità.

Sono stabili i peperoni: quelli olandesi e spagnoli hanno costi più alti, mentre quelli italiani sono a buon mercato. La varietà di Carmagnola, con le sue peculiarità in termini di gusto e carnosità, riesce a spuntare quotazioni simili alla merce dell’Olanda.

Per concludere, sono in diminuzione i prezzi delle zucchine che però si stabilizzano entro valori che tutto sommato sono accettabili anche per la produzione.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

acqua aromatizzata

Acqua aromatizzata (varie tipolologie)
a cura di GialloZafferano

ACQUA AROMATIZZATA RIMINERALIZZANTE

Ingredienti 

Acqua 2 litri
Albicocche 2
Susine 20 g
Lime 10 g
Finocchietto selvatico q.b.

Procedimento

Lavate le susine, quindi intaccate fino al nocciolo e proseguite su tutto il frutto per ricavare degli spicchi. Lavate e affettate il lime per ricavarne delle fettine sottili (vi serviranno in totale circa 10 g di lime);

lavate le albicocche, dividetele a metà per estrarre il nocciolo quindi inseritele in una bottiglia di vetro pulita (o in una brocca), aggiungete anche le susine e il lime, poi lavate, asciugate e inserite anche il finocchietto. Versate infine 500 ml di acqua e ponete la bottiglia in frigorifero per una notte.

CONSERVAZIONE

Si consiglia di bere l’acqua aromatizzata in un paio di giorni.

Non è possibile congelare.

CONSIGLIO

Per queste acque aromatizzate potete anche optare per l’utilizzo di acqua frizzante e mixare odori e sapori a vostro piacimento

Ecco le altre acque dissetanti: la base sono sempre 2 litri di acqua

ACQUA AROMATIZZATA DEPURATIVA

Ingredienti

Zenzero fresco 50 g
Cetrioli 20 g
Menta q.b.

Procedimento

Per l’acqua aromatizzata depurativa con cetriolo e zenzero, iniziate da quest’ultimo: mondate la radice e tagliate la polpa a fettine sottili. Poi lavate e togliete la parte della buccia al cetriolo con un pelaverdure: iniziate da una striscia per il lungo,

quindi proseguite una striscia sì e una no; infine tagliate il cetriolo a rondelle molto sottili. Lavate, tamponate e sfogliate la menta. Prendete una bottiglia di vetro pulita (o una brocca come preferite) e riempitela con le fette di cetriolo, lo zenzero, qualche ciuffo di menta fresca e versate all’interno circa 500 ml di acqua naturale. Riponete in frigorifero per almeno una notte in modo che gli ingredienti rilascino gli aromi in infusione.

ACQUA AROMATIZZATA DIGESTIVA

Ingredienti

Lamponi 40 g
Rosmarino q.b.
Scorza di limone 1

Per preparare l’acqua aromatizzata digestiva con lamponi, limone e rosmarino, prendete un limone non trattato, lavatelo e asciugatelo, quindi ricavate la scorza prelevando solo la parte gialla, realizzando un’unica spirale. Lavate delicatamente i lamponi e sciacquate il rosmarino fresco. Poi ponete in una bottiglia di vetro pulita (o in una brocca) la scorza di limone 3

e i lamponi 4, unite 3 o 4 rametti di rosmarino 5. Versate 500 ml di acqua e ponete in frigorifero per almeno una notte in modo che si aromatizzi a sufficienza 6.

ACQUA AROMATIZZATA DISSETANTE

Ingredienti

More 40 g
Pesche noci 30 g
Timo q.b.

Procedimento

Per l’acqua aromatizzata “dissetante” alle pesche e more, prendete la pesca e lavatela accuratamente, poi incidete fino al nocciolo 1 e man a mano proseguite con tutto il frutto in modo da ricavare degli spicchi 2. Lavate delicatamente le more, poi ponetele in una bottiglia di vetro (o in una brocca),

aggiungete anche gli spicchi di pesca e il timo fresco lavato e asciugato Versate 500 ml di acqua e fate riposare per almeno una notte l’acqua aromatizzata in frigorifero in modo che la frutta rilasci i suoi aromi.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.