Motore in avaria, due imbarcazioni rimorchiate dai Vigili del fuoco - BergamoNews
Lovere

Motore in avaria, due imbarcazioni rimorchiate dai Vigili del fuoco

Il soccorso acquatico dei vigili del fuoco, nella giornata di sabato 22 agosto, mentre svolgeva il regolare presidio sul Lago di Iseo, ha effettuato due interventi.

Il primo per una imbarcazione con cinque ragazzi alla deriva tra Castro e Riva di Solto con il motore in avaria, rimorchiati fino a Lovere.

Il secondo per un’imbarcazione elettrica con possibili problemi alla centralina, con a bordo 7 persone, rimorchiate anche loro fino al porto di Lovere.

leggi anche
  • Letto per voi
    La grande rimozione, gli oggetti appartenuti ai bergamaschi uccisi dal Covid
    Generico agosto 2020
  • Carabinieri
    Controlli nella Bassa Bergamasca: 200 persone identificate, un arresto per droga
    carabinieri treviglio
  • La denuncia
    Amatrice, quattro anni fa il terremoto, i geologi: “Grandi ritardi nella ricostruzione”
    Terremoto ad Amatrice e Norcia
  • La kermesse
    Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari fra i giurati del Festival di Castrocaro
    Riccardo Zanotti
  • 1945-2020
    Gli anni di piombo, l’Italia nel mirino dei terroristi politici
    Terrorismo dimenticato
  • I dati del 23 agosto
    Covid 19, impennata di contagi: Bergamo 32, Brescia 46 e Milano 89
    Generico agosto 2020
  • Il lutto
    È morto Alberto Gori, papà del sindaco di Bergamo
    alberto gori
  • Vigili del fuoco
    Incendio nel carcere di Bergamo, 60 detenuti spostati in cortile: tre agenti intossicati
    carcere nostra
  • Fara gera d’adda
    Si tuffa nell’Adda e viene inghiottito dal fiume, 48enne tratto in salvo e trasportato in ospedale
    Sommozzatori
  • L'attacco
    Violi (M5s): “Tamponi all’ospedale in Fiera? Una lezione per Fontana & Co”
    Generico agosto 2020
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it