BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il tampone per chi arriva in aeroporto dalle vacanze a Oriocenter”

Il test per chi torna da Spagna, Grecia, Croazia e Malta è aperto a tutti, senza limiti di residenza_ si potrà effettuare alla Smart Clinic del Gruppo San Donato

A partire da venerdì 21 agosto, la Smart Clinic del Gruppo San Donato a Oriocenter apre anche per i tamponi ai vacanzieri in arrivo da Spagna, Grecia, Malta e Croazia. Il test è gratuito, a carico del servizio sanitario nazionale. Lo annuncia lo stesso Gruppo San Donato.

Che consiglia di prenotare al numero 0287370510. Basterà fare una telefonata dalle località di vacanza per portarsi avanti, scaricando l’autocertificazione dal sito di Ats Bergamo.

Smart Clinic prevede di poter effettuare un tampone ogni pochi minuti, fino alle 19. Non ci sono limiti di residenza, dunque possono presentarsi tutti coloro che, dai quattro Paesi, arriveranno all’aeroporto di Orio.

Nel frattempo, in Regione Lombardia monta la polemica: “Aumentano i malati, i ricoverati crescono e risalgono le terapie intensive – denuncia Gregorio Mammì, M5S Lombardia -. Inoltre, tamponi non per tutti negli aeroporti. È necessaria una seduta di Consiglio immediata” per “sapere qual è la strategia della Giunta e non solo. Inaccettabile pensare di andare a tentoni anche nella seconda ondata”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da didi

    Qualcosa non quadra, chi arriva dai paesi a rischio, quindi presunto Covid-19 positivo va ad effettuare il test in un centro commerciale, dove transitano tantissime persone? Ma l’ATS esiste ancora?i, non credo in questo modo si tuteli la salute del territorio,l’obbiettivo è quello di ridurre il contagio o al contrario ? oppure fare più test intanto qualcuno paga e pochi prosperano?
    saluti.