Quantcast
Italmobiliare acquisisce il controllo dell'Officina di Santa Maria Novella - BergamoNews
L'operazione

Italmobiliare acquisisce il controllo dell’Officina di Santa Maria Novella

Con un investimento di 120 milioni di euro entro il prossimo mese di settembre la società della famiglia Pesenti deterrà l'80% del capitale di una tra le più antiche officine farmaceutiche del mondo

Italmobiliare della famiglia Pesenti ha acquisito il controllo dell’Officina Profumo di Santa Maria Novella, simbolo di benessere, qualità e glamour per i suoi cosmetici, saponi, fragranze e liquori, esercitando l’opzione d’acquisto del 60% del capitale per incrementare la partecipazione del 20% già detenuta.

A esito di tale operazione, il cui closing è previsto entro la metà del prossimo mese di settembre, Italmobiliare deterrà l’80% del capitale della società, “con l’obiettivo – comunica una nota aziendale – di contribuire al significativo percorso di crescita di Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella nel medio-lungo termine, avvalendosi di una continuità gestionale e di governance che è stata alla base del successo della società”.

L’investimento di Italmobiliare per questa seconda fase di questo progetto sarà pari a 120 milioni di euro, con la possibilità di incrementare la partecipazione nel tempo.

Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella di Firenze è una delle più antiche officine farmaceutiche del mondo, creata dai frati domenicani nel 1221 e aperta al pubblico dal 1612 per la preparazione e vendita di rimedi medici naturali e profumi. La produzione, originariamente basata nelle officine dello storico negozio di Firenze, è ora situata alle porte della città, avvalendosi della collaborazione di oltre 100 dipendenti.

Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella ha realizzato nel 2019 su base consolidata pro forma un fatturato pari a circa 31,5 milioni e un EBITDA pari a oltre 12 milioni con una posizione di cassa netta di 19 milioni. La società realizza oltre seicento prodotti differenti fra antiche preparazioni, liquori, essenze e prodotti per la cura del corpo e per la profumazione degli ambienti, venduti in oltre 300 punti vendita, negozi di proprietà e corner presenti in Europa, USA e APAC (principalmente Sud Corea e Giappone).

Con questa operazione Italmobiliare, holding di partecipazioni quotata dal 1980 alla Borsa di Milano, ha realizzato da inizio 2019 investimenti in Portfolio companies per oltre 240 milioni, che fanno seguito ai circa 190 milioni investiti del 2018. Attualmente gli investimenti effettuati in una decina di società (con un giro d’affari aggregato di quasi 1,6 miliardi di euro) rappresentano circa il 60% del NAV di Italmobiliare.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
monopattini
Della bit mobility
A Bergamo i primi 300 monopattini elettrici a noleggio
Generico agosto 2020
Marco marchesi
Prenotaunposto.it, è di un bergamasco la webapp che limita gli ingressi nei locali
bar dogana averara
Alta valbrembana
Averara, lockdown fatale: chiude l’ultimo bar
Secondo il presidente della Camera di commercio di Bergamo, Malvestiti in bergamasca ci sono troppi centri commerciali
Istat
A Bergamo calano ancora i prezzi: in particolare di bollette e alimentari
giorgio cordini
Sabato 22 agosto
Alla Piana del Gleno suggestivo concerto dedicato ai cantautori con Giorgio Cordini
romiti bombassei
Aveva 97 anni
Addio a Cesare Romiti, storico dirigente Fiat
Generico agosto 2020
Della famiglia moscheni
Dbag acquisisce il controllo della PM Plastic Materials di Almenno San Bartolomeo
Sirap Gema
L'operazione
Sirap Gema, controllata da Italmobiliare, cede cinque siti produttivi a Faerch Group
callmewine
Piattaforma e-commerce
Con 13 milioni di euro Italmobiliare rileva la maggioranza di Callmewine
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI