A Bergamo calano ancora i prezzi: in particolare di bollette e alimentari - BergamoNews
Istat

A Bergamo calano ancora i prezzi: in particolare di bollette e alimentari

Nel mese di luglio meno 0,2%. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente), scende a -0,6%

Gli indici dei prezzi al consumo di luglio 2020 sono stati elaborati nel contesto di progressiva riduzione della gravità dell‟emergenza sanitaria dovuta al diffondersi del Covid-19 in Italia e di riapertura graduale di buona parte delle attività commerciali di offerta di beni e servizi di consumo. Pur rimanendo sopra la norma, il numero di mancate rilevazioni è quindi diminuito (analogamente a quanto accaduto a giugno).

L’impianto dell‟indagine sui prezzi al consumo, basato sull’utilizzo di una pluralità di canali per l‟acquisizione dei dati, ha consentito di ridurre gli effetti negativi dell’elevato numero di mancate rilevazioni sulla qualità delle misurazioni della dinamica dei prezzi al consumo. La situazione che si è venuta determinando e le modalità con le quali è stata via via affrontata sono illustrate nella Nota metodologica, alle pagine 18, 19 e 20 del Comunicato stampa diffuso oggi dall‘Istat.

Come ricordato nella Nota metodologica dell’Istat, gli indici ai diversi livelli di aggregazione, sia nazionali sia locali, che hanno avuto una quota di imputazioni superiore al 50% (in termini di prezzi mancanti e/o di peso), sono segnalati mediante l‟utilizzo del flag “i” (dato imputato).

Si rileva la variazione più importane per la divisione “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e combustibili” con un indice di -3,7%. In particolare si evidenzia la diminuzione di “Gas‟ (-6,5%) e “Gasolio per riscaldamento‟ (-4,6%). Cresce, invece, l‟Energia elettrica‟ di +1,9%. Hanno un andamento negativo, ma più moderato i settori “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” (-0,7%), “Bevande alcoliche e tabacchi” (-0,2), “Abbigliamento e calzature” (-0,3%), “Comunicazioni” (-0,9%) e “Altri beni e servizi” (-0,1%).

Sono in crescita di +0,7% le divisioni “Servizi sanitari e spese per la salute” e “Servizi ricettivi e di ristorazione”. Si registra un aumento più moderato per “Mobili, articoli e servizi per la casa” (+0,1%), “Trasporti” (+0,5%) e “Ricreazione, spettacoli e cultura” (+0,6%). L’indice rimane invariato per “Istruzione”.

Divisioni di spesa                                              Variaz. % rispetto al mese precedente      Variaz. % rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente

Prodotti alimentari e bevande analcoliche                                   -0,7                                                                    2

Bevande alcoliche, tabacchi                                                             -0,2                                                                    0,7

Abbigliamento e calzature                                                                -0,3                                                                    1,7

Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e combustibili             -3,7                                                                    -6,2

Mobili, articoli e servizi per la casa                                                   0,1                                                                     0,8

Servizi sanitari e spese per la salute                                                 0,7                                                                     0,7

Trasporti                                                                                                0,5                                                                     -3,2

Comunicazioni                                                                                    -0,9                                                                     -5,4

Ricreazione, spettacoli e cultura                                                       0,6                                                                     -0,3

Istruzione                                                                                               0                                                                         0,5

Servizi ricettivi e di ristorazione                                                        0,7                                                                     0

Altri beni e servizi                                                                               -0,1                                                                      0,7

Complessivo                                                                                        -0,2                                                                      -0,6

leggi anche
  • Sabato 22 agosto
    Alla Piana del Gleno suggestivo concerto dedicato ai cantautori con Giorgio Cordini
  • Aveva 97 anni
    Addio a Cesare Romiti, storico dirigente Fiat
  • Confcooperative
    Smartworking e welfare aziendale: l’esperienza di CSA Coesi
  • Nell’isola
    Da Hidrogest a Uniacque: “Bollette salate”; “Adeguate a quelle di tutti i bergamaschi”
  • L'inchiesta
    La gestione “sconsiderata” del carcere di Bergamo: chiuse le indagini in procura
  • L'operazione
    Italmobiliare acquisisce il controllo dell’Officina di Santa Maria Novella
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it