BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Frana in Valmalenco, due famiglie distrutte: si indaga per omicidio colposo

Migliorano le condizioni del piccolo Leo Pasqualone, il bimbo di 5 anni rimasto ferito nella frana di mercoledì costata la vita ai suoi genitori e all'amica Alabama Guizzardi

Più informazioni su

Mentre migliorano le condizioni del piccolo Leo Pasqualone, il bimbo di 5 anni rimasto ferito nella frana che si è abbattuta mercoledì nella frazione di Chiareggio, a Chiesa in Valmalenco (Sondrio), la Procura della Repubblica di Sondrio ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo plurimo e disastro colposo.

Le indagini dovranno fare luce su eventuali responsabilità per la tragedia che ha colpito la famiglia che viaggiava sulla jeep Suzuki travolta dai detriti, in cui sono morti i genitori di Leo,  Gianluca Pasqualone, 45 anni, e Silvia Brocca, 41 anni, oltre alla bambina che viaggiava in auto con loro, Alabama Guizzardi, 10 anni.

I genitori di Alabama, amici della famiglia, erano su un’altra auto poco più avanti, che è stata risparmiata dai detriti caduti dalla montagna.

Le due famiglie, provenienti da Comabbio, in provincia di Varese, erano in vacanza e stavano andando a cena per festeggiare il compleanno della bambina ma sono stati sorpresi dalla frana.

All’arrivo dei soccorritori, i genitori di Alabama stavano scavando disperatamente a mani nude nel fango, come ha raccontato il sindaco del paese Renata Petrella.

Il bimbo, salvato dal fiume di fango e trasportato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, resta ricoverato nel reparto di neurochirurgia pediatrica. Da venerdì però ha iniziato a dare confortanti segni di ripresa.

Nel frattempo nella zona della frana, provocata da un violento temporale, sono state riaperte le vie di comunicazione e l’abitato di  Chiareggio, dove ci sono circa 600 persone fra residenti e turisti, non è più isolato.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.