BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Giro di Lombardia parte da Bergamo: ecco tutte le strade interessate

I corridori scatteranno alle 12.20 dai Propilei sfilando da Viale Papa Giovanni XXIII prima di svoltare verso via Paleocapa e raggiungere via San Giorgio

L’edizione numero 114 del Giro di Lombardia rimarrà senza dubbio negli annali del ciclismo.

Tradizionalmente posizionata nel mese di ottobre, il Coronavirus ha costretto gli organizzatori a spostate la competizione internazionale nella giornata di Ferragosto, creando un clima alquanto insolito per l’appuntamento.

A ospitare la partenza della pluricentenaria “classica monumento” sarà ancora una volta Bergamo con la tradizionale passerella di Largo Porta Nuova.

Fra i nomi più attesi della vigilia spicca senza dubbio quello di Vincenzo Nibali che, scortato da Giulio Ciccone, cercherà di riportare il tricolore sul gradino più alto del podio a distanza di tre anni.

Grande attenzione è riposta anche sul vincitore dell’ultimo Giro d’Italia Richard Carapaz che se la dovrà vedere con il giovane talento belga Remco Evenepoel, vero dominatore della stagione.

Come annunciato dagli organizzatori, il percorso coinvolto dalla corsa verrà interdetto al traffico circa quarantacinque minuti prima del passaggio con divieto di sosta presente sino alla conclusione del transito del gruppo.

Numerose saranno le località orobiche coinvolte a partire dal centro cittadino che a partire dalle 10.50 ospiterà il palco del foglio-firma.

Dopo aver osservato un minuto di silenzio per le vittime della pandemia, lo “Squalo dello Stretto” e i propri colleghi scatteranno alle 12.20 dai Propilei sfilando da Viale Papa Giovanni XXIII prima di svoltare verso via Paleocapa e raggiungere via San Giorgio.

Affrontata la rotonda di Largo Tironi, i corridori attraverseranno via San Bernardino dove, all’altezza dell’incrocio con via Canovine, sarà in programma il via ufficiale.

La sfida si accenderà quindi lungo le strade della pianura bergamasca prima di risalire verso la Val Cavallina dove i corridori affronteranno da Casazza il Colle Gallo, prima asperità della giornata.

Il plotone percorrerà quindi la Bassa Val Seriana prima di toccare nuovamente il capoluogo e immettersi sulla Strada Provinciale 470 sino a Villa d’Almè.

Il gruppo volterà a quel punto in Almenno San Salvatore e proseguirà infine lungo la Strada Provinciale 175 sino a San Sosimo dove imboccherà la Strada Provinciale 342.

Nei pressi di Cisano Bergamasco i ciclisti lasceranno quindi il territorio bergamasco per raggiungere la Brianza e dare il via alla fase più calda della gara che sarà caratterizzato dalle ascese al Ghisallo, al Muro di Sormano e al Civiglio.

A fare da arbitro finale sarà ancora la salita di San Fermo della Battaglia che precederà la picchiata verso Como dove lo scorso anno trionfò l’olandese Bauke Mollema.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.