Quantcast
Famiglie e giovani, in ripresa il turismo in Valseriana e Val di Scalve - BergamoNews
Promoserio

Famiglie e giovani, in ripresa il turismo in Valseriana e Val di Scalve

All’indomani della quarantena per l’epidemia, la stagione riparte con fatica e segna una perdita secca del 50%, con gli alberghi vittime maggiori di un turismo ancora spaventato. Ma a Ferragosto, in alcune strutture alberghiere, si sfiora il tutto esaurito grazie anche al bonus vacanze.

Luglio e agosto nel segno della ripresa, grazie a famiglie e giovani e all’utilizzo di seconde case o di case vacanza. La stagione di Val Seriana e Val di Scalve, all’indomani della quarantena per l’epidemia, riparte con fatica e segna una perdita secca del 50%, con gli alberghi vittime maggiori di un turismo ancora spaventato. Ferragosto, in alcune strutture alberghiere del comprensorio, fa sfiorare il tutto esaurito grazie anche al bonus vacanze.

È la fotografia dell’estate 2020 che l’osservatorio di Promoserio ha scattato grazie ai report dei propri Infopoint sparsi su tutto il territorio.

“Si tratta di una stagione estiva sicuramente anomala iniziata, per quasi tutte le strutture ricettive alberghiere della ValSeriana e Val di Scalve in ritardo – sottolinea Maurizio Forchini, presidente del consorzio di promozione delle Magnifiche Valli -: giugno che di solito è molto frequentato da gruppi sportivi e verifica i primi arrivi di pensionati è andato pressoché perso. Ma con luglio il trend è sicuramente migliorato con arrivi in crescita ad agosto.

Dopo la crescita esponenziale di richieste di appartamenti in affitto per brevi o lunghi periodi, anche gli alberghi di Castione della Presolana, Clusone, Selvino da metà luglio e poi per tutto agosto stanno registrando una crescita di richieste e prenotazioni che per luglio non supera comunque il 50% dell’offerta ma che per l’agosto sfiora in alcuni casi il tutto esaurito, in molti casi grazie al bonus vacanza. Ottimistici anche i riscontri dalla Val di Scalve dove oltre agli affezionati si registrano nuovi arrivi sia nelle strutture alberghiere sia extra-alberghiere.

Tutti i candidati a Valbondione

E nonostante i problemi di riorganizzare la gestione delle strutture alberghiere per rispettare le disposizioni anti-covid, il grado di soddisfazione dei clienti delle strutture del territorio si conferma molto alto con un 89.90% di giudizio positivo restituito dalla piattaforma di Travel Appeal: si apprezza soprattutto la pulizia delle strutture, l’accoglienza del personale e la posizione strategica per fare passeggiate e attività all’aria aperta”.

La provenienza di turisti si conferma principalmente lombarda, mentre cambia invece la tipologia: calano leggermente gli arrivi degli over 65/70 che si fermavano per lunghi periodi, anche 2/3 settimane, ma che scelgono la Val Seriana e la Val di Scalve principalmente per fare passeggiate, godersi attività all’aria aperta, frequentare agriturismi e raggiungere rifugi in quota, soggiornando circa 2/3 notti.

Resta alta, dopo il boom di maggio e giugno, anche la richiesta di appartamenti in affitto.

Il canyoning a Fiumenero di Valbondione, i percorsi turistici che abbinano visite culturali a degustazioni enogastronomiche, i trekking organizzati con guida, i percorsi con le e-bike e le attività creative per i bambini sono le attività più richieste e con la maggiore partecipazione.

RESOCONTO UFFICI TURISTICI E INFOPOINT

Vivi Ardesio

L’ufficio di Ardesio è il punto di partenza dell’anello delle Orobie. È frequentato da molti escursionisti, prevalentemente giovani, che richiedono il Passaporto del Sentiero ad anello delle Orobie Orientali e le cartine sul trekking escursionistico prima di avventurarsi lungo gli oltre 80 km di sentieri in quota. I turisti, principalmente famiglie e anziani, fanno richiesta soprattutto di passeggiate semplici, luoghi da visitare e spazi dove rilassarsi all’aria aperta. Alta ancora la richiesta per appartamenti in affitto, anche annuale. Più che positiva l’adesione agli eventi in programma, soprattutto all’Ardesio DiVino.

Infopoint Altopiano di Selvino-Aviatico

A luglio, in settimana, sono stati soprattutto nonni e bambini a scegliere l’altopiano, trend in linea con gli altri anni mentre sono triplicate le presenze di famiglie nei fine settimana, molte anche per la prima volta a Selvino e Aviatico, attirate principalmente dalla ricchezza di escursioni facili, del parco avventura e del Monte Poieto.

Infopoint Borghi della Presolana (Onore, Rovetta, Songavazzo)

Buone le presenze di famiglie, di gruppi di giovani in cerca di semplici escursioni e attività outdoor; tornano nei Borghi della Presolana anche gli anziani che sono interessati principalmente alle attività in programma e tornano in valle per godersi giornate di tranquillità.

Ufficio turistico Castione della Presolana

Boom di presenze nei fine settimana ma alti e costanti anche gli accessi nei giorni infrasettimanali. Sono molti villeggianti che da anni frequentano la conca della Presolana, principalmente nonni con nipoti, ma si registrano anche molti nuovi arrivi di giovani attratti da percorsi cicloturistici ed escursionistici e famiglie interessate a camminate semplici, parchi giochi e aree verdi dove fare pic-nic.

Infopoint ARS Val di Scalve

I turisti sono interessati principalmente alle maggiori attrattive del territorio: la Diga del Gleno in particolare e l’articolata rete di sentieri della Val di Scalve che, con diversi livelli di difficoltà, risponde alle esigenze di escursionisti e insieme famiglie. È interessante notare come siano molte le persone originarie del territorio o che frequentavano i borghi montani anni fa che per questa stagione hanno deciso di concedersi una vacanza in un’oasi naturale unica che non visitavano da tempo.

leggi anche
pista ciclopedonale
Dal 4 maggio
In Valseriana riapre la ciclopedonale, “ma resta vietato ogni assembramento”
rostrato di Rovetta
Coronavirus
ValSeriana, la rinascita passa tra campi e sapori: “Ripartire valorizzando il territorio”
Quanto sei bella Bergamo
L'iniziativa
Al via maxi campagna per rilanciare il turismo: “Bergamo è bellezza e rinascita”
turisti città alta
Bollettino ufficiale
Turismo, bando di Regione Lombardia da 17 milioni di euro per strutture ricettive
diga del gleno
Gli albergatori
Diga del Gleno e non solo: dopo il Covid riparte il turismo in Val di Scalve
turismo
La sospensione
Intesa Sanpaolo estende la moratoria per le imprese del turismo alla rete Ubi
assemblea ascom
Assemblea ascom
Allarme imprese del turismo a Bergamo; boom delle consegne a domicilio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it