BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Queenatletica Games, piazza d’onore per Roberto Rigali nei 100 metri

Il portacolori della Bergamo Stars Atletica ha fermato il cronometro in 10"36, distante soltanto otto centesimi dal record provinciale appartenente a Pietro Mennea

Passo in avanti importante per Roberto Rigali in vista dei Campionati Italiani Assoluti.

Il velocista della Bergamo Stars Atletica si è messo in luce durante i Queenatletica Games segnando il miglior crono stagionale sui 100 metri.

Batteria da protagonista per il 25enne bresciano che ha vinto la sfida con il conterraneo Andrea Federici tagliando il traguardo in 10”36, distante soltanto cinque centesimi dal personale e otto dal record provinciale fissato da Pietro Mennea nel 1984.

Risultato invertito per la finale che ha visto lo sprinter azzurro arrendersi all’alfiere dell’Atletica Biotekna Marcon anche a causa di un peggioramento della propria prestazione.

La pista di Pavia ha offerto buoni segnali anche a Federico Manini (Atletica 100 Torri Pavia) che si è conquistato la possibilità di giocarsi il successo grazie al 10”61 realizzato nelle eliminatorie complice un elevato vnto favorevole.

Nell’atto decisivo il 19enne di Caravaggio non è riuscito a ripetersi chiudendo le proprie fatiche in sesta posizione (10”76).

Podio sfiorato per Mame Moussa Ndaye (Atletica Pianura Bergamasca) che sui 200 metri conferma il proprio percorso di crescita stampando il nuovo primato personale in 21”61; medesimo discorso sulla distanza più breve per la compagna di squadra Makissia Bamba che abbassato il proprio limite di sette centesimi.

In campo femminile nuova affermazione per Alessia Pavese (Atletica Brescia 1950 Metallurgia San Marco, 23”88), capace di superare il duo della Bracco Atletica composto da Annalisa Spadotto Scott (24”40) e Sveva Temporin (25”04).

Piazza d’onore nei 400 metri per Francesca Aquilino (Bracco Atletica) che ha fermato le lancette dell’orologio in 55”63, ritoccando di 1”35 il miglior tempo sulla distanza realizzato nel 2016.

Giornata da ricordare infine per Samuele Maffezzoni e Federico Piazzalunga che si sono migliorati nei 110 metri ostacoli con barriera da 106 centimentri.

Il mantovano dell’Atletica Bergamo 1959 si è aggiudicato il primo turno terminando la competizione in 14″27, riuscendo poi a chiudere al terzo posto la gara vinta da Lorenzo Perini (Aeronautica Militare).

Buona prova anche per il 20enne di Almenno San Bartolomeo che ha colto la sesta posizione conclusiva facendo segnare in batteria il nuovo personale (14”54).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.