BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sorisole, dura lettera di dimissioni di Daniele Baggi segretario di Forza Italia

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di dimissioni di Daniele Baggi, segretario di Forza Italia a Sorisole.

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di dimissioni di Daniele Baggi, segretario di Forza Italia a Sorisole.
Gli azzurri sono parte della coalizione che regge l’amministrazione comunale del sindaco Stefano Vivi (Lega).
Con le dimissioni di Baggi si apre una frattura nella maggioranza, dopo le dimissioni del consigliere comunale Giuseppe Baggi (Lega), Simone Stecchetti, ex Lega e già sindaco di Sorisole, e di Massimo Baggi, assessore ai lavori pubblici.

Arrivano così le mie dimissioni dopo una dura battaglia dove mi sentivo tra incudine e martello, da una parte la Lega che metteva veti su ogni persona che citavo per comporre la lista e dall’altra parte il mio partito, Forza Italia, che come Ponzio Pilato se n’è lavato le mani, assecondando a spada tratta la Lega.

È proprio questo il ringraziamento per aver portato dal nulla, Forza Italia alla vittoria nelle elezioni comunali del 2015, allora sì che era stato bello: ci siamo trovato con un gruppo di persone del paese, appartenenti alle due forze politiche allora più importanti: Forza Italia e Lega. Ma soprattutto amici prima di definirsi politici, ci siamo seduto attorno ad un tavolo e subito siamo andati d’accordo, è bastata una stretta di mano e poche parole per portare un qualunque sconosciuto alla vittoria.

Purtroppo è questo il sacrificio, per aver speso molto tempo prezioso che avrei potuto dedicare alla mia famiglia solamente perché l’azione civica doveva venire prima di ogni cosa.

Comunque sia non accetto la presa di posizione del mio partito che mi ha completamente scaricato per quattro denari, non ha saputo nemmeno mediare per ammortizzare la questione, a testa bassa ha seguito la Lega.

Adesso guardo il lato positivo della questione, da oggi sono un uomo libero, più nessun partito, più nessun compromesso, soltanto adesso capisco il perché moltissimi tesserati di Forza Italia hanno abbandonato il partito e sono scappati in cerca di un futuro migliore, perché all’interno di questo movimento non c’è trippa per gatti, non c’è spazio per le idee libere e innovative, le mie dimissioni, dimostrano sempre di più che Forza Italia non vuole rischiare niente e si sottomette a tutto per riuscire a cercare di vincere, pur sacrificando persone come me che hanno dato tutto per il partito.

Devo complimentarmi con il sindaco uscente Stefano Vivi e con il suo vice Eugenio Zambelli perché sono stati capaci di distruggere tutto il centro destra a Sorisole, calcolando che ad oggi la sua maggioranza agli sgoccioli ha perso persone molto importanti come il consigliere Giuseppe Baggi, un uomo nato per la Lega e devoto al suo paese.
Poi è stata la volta del consigliere Simone Stecchetti, ex leghista e già sindaco per dieci anni a Sorisole.
Infine ha lasciato l’assessore ai lavori pubblici Massimo Baggi, ex Forza Italia, con il quale ho collaborato moltissimo, aprendo moltissimi cantieri pubblici in tutto il paese.

Ora tocca a me lasciare, sempre più deluso da questo modo di fare politica, la politica che premia soltanto yes man, raccomandati e bugiardi.

Volevo ricordare al sindaco Vivi che nel 2016 gratuitamente ho spostato il monumento del Fante dal municipio in piazza Alpini. Mi promise una targa in memoria di mio padre deceduto accidentalmente nel 2014: la sto ancora aspettando.
Caro sindaco Vivi lei è la rappresentazione del blocco di cemento che sosteneva il monumento al Fante, blocco rimasto all’esterno del municipio: abbandonato a se stesso. Che tristezza.

Concludo augurandole una buona continuazione e una felice vita.
Daniele Baggi, segretario della sezione di Sorisole di Forza Italia

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.