BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Respira”, 8 giovani artisti “Uniti per Bergamo” per la rinascita post-Covid

L’iniziativa ha prodotto un brano uscito su tutte le piattaforme digitali il 25 luglio, quando è stata lanciata anche una raccolta fondi per supportare le attività dell’ospedale Papa Giovanni XXIII.

Più informazioni su

“Respira: Bergamo vive, riparte e sorride”: recita così il ritornello di “Respira”, il brano prodotto da otto artisti bergamaschi che hanno voluto fare qualcosa di concreto per la propria città.

Si sono chiamati “Uniti per Bergamo”, con l’obiettivo, tramite la propria arte musicale, di raccogliere fondi da devolvere poi interamente all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

L’idea è nata a fine maggio da Samuele Bolis, 24enne bergamasco che è diventato poi responsabile esecutivo del progetto: “Durante la quarantena mi sono sentito davvero inutile – sottolinea – L’unica cosa che potevo dare alla città era una canzone, così ho contattato degli amici e insieme abbiamo realizzato ‘Respira’. Siamo tutti artisti emergenti, provenienti da esperienze differenti: c’è chi fa parte di un coro gospel, molti appartengono alla scena rap, un altro sta già per uscire con un suo Ep”.

Una ventina, tra cantanti e produzione (fonici, videomaker, grafici…), i giovani coinvolti nel progetto che è stato lanciato il 25 luglio accompagnato da una campagna di crowdfunding tramite la piattaforma gofund.me, dopo aver ricevuto il benestare dall’ospedale.

“Tutti hanno collaborato alla stesura del testo – continua Samuele – L’unica traccia che avevo lasciato loro era quella di concentrarsi sulla ripartenza e la rinascita di Bergamo dopo mesi di emergenza: poi ognuno di loro ha scritto e interpretato la parte di testo che canta. Vuole essere un inno alla ripresa, per dimenticare il disagio e il dolore vissuti durante il lockdown”.

Il traguardo della raccolta fondi è stato posto, ambiziosamente, a quota 20mila euro: “Sappiamo che le donazioni si sono concentrate molto in piena emergenza e che ora quella ondata solidale si sta un po’ esaurendo – ammette – Ma tutto ciò che riusciremo a raccogliere sarà qualcosa in più, che sarà destinato interamente al Papa Giovanni alla fine di agosto: vogliamo aiutare, nel nostro piccolo, chi ci ha aiutato”.

Mercoledì 29 luglio “Respira” è sbarcata anche su Youtube, con il video ufficiale al quale hanno partecipato tutti i protagonisti: oltre a Samuele Bolis anche Michela (Michela Belotti, 24 anni), Nadia (Nadia Severgnini, 22), Jace HOF (Ramil Shimon, 25), Deca (Dino Khater, 23), Alex Mada (Mario Luiz Bonfanti, 30), Milligun (Alex Gessa, 22) e NPSS (Simone D’amora, 22).

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.