In stazione a bergamo

Infastidito dai controlli, svuota le tasche: ma la droga era nascosta nella mascherina

Il 33enne aveva riposto 9 grammi di hashish all'interno della cucitura: denunciato per spaccio e per il possesso di una lunga lametta.

Nel tardo pomeriggio di giovedì equipaggio della Squadra Volante della Questura di Bergamo, unitamente a un equipaggio dell’Esercito del contingente “Strade Sicure”, ha fermato in piazzale Marconi a Bergamo un 33enne del Gambia, in riferimento a una possibile attività illecita legata agli stupefacenti.

Lo stesso al momento del controllo appariva infastidito e nervoso e al fine di dimostrare la propria estraneità ad attività illecita svuotava, di sua iniziativa, le tasche dei pantaloni mostrando di possedere solo effetti personali.

In questo frangente continuava a lamentarsi dei controlli parlando con l’operatore che, attraverso la mascherina, ma in modo netto e distinto, avvertiva un marcato odore di sostanza stupefacente.

Il cittadino straniero riferiva in merito di aver poco prima fumato hashish.

Data la particolare conformazione, presentava alcuni rigonfiamenti, della mascherina indossata dal giovane gli veniva chiesto di poterla controllare.

In effetti all’interno della cucitura, con un apposita apertura venivano rinvenuti tre pezzi di sostanza stupefacente del tipo hascisc confezionata è pronta per essere spacciata, del peso di circa 9 grammi.

Il cittadino straniero è stato deferito all’autorità giudiziaria per spaccio di stupefacenti oltre che per il possesso di una lunga lametta strumentale per l’attività illecita.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
polizia
La perquisizione
Due chili di droga in casa e piantine di marijuana: due arresti a Gorle
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI