Quantcast
Una piazza "europea" a Bagnatica: alberi, un chiosco, eventi e amache colorate - BergamoNews
Il progetto

Una piazza “europea” a Bagnatica: alberi, un chiosco, eventi e amache colorate fotogallery

Al centro di Piazza I Maggio ci sarà un chiosco gestito da un privato che avrà il compito della manutenzione del verde e dell'organizzazione di eventi culturali.

Una grande area verde, alberata, con un chiosco e delle amache: l’amministrazione comunale di Bagnatica cambia così il volto di piazza I Maggio, trasformandola in uno spazio dal respiro europeo.

Dopo tanti rinvii e lunghi pensieri su quale potesse essere la soluzione migliore, tra febbraio e marzo sono iniziati i lavori che, una volta terminati, regaleranno a Bagnatica uno spazio innovativo e unico nel panorama lombardo.

Grazie agli alberi la piazza sarà vivibile e ombreggiata, mentre i sostegni in ferro colorati che per settimane hanno incuriosito la cittadinanza serviranno per fissare le amache: al centro un chiosco, la cui gestione sarà affidata tramite bando pubblico.

“Siamo molto orgogliosi di questo progetto che vede la collaborazione tra l’amministrazione pubblica e un gestore privato – spiega il vicesindaco Federico ColleoniLa tipologia della piazza e l’arredo urbano che andremo a posizionare la renderà un vero e proprio gioiello, un qualcosa di spettacolare che donerà a Bagnatica un tocco di modernità. Per la progettazione ci siamo affidati a Maurizio Vegini di Bergamo, architetto paesaggista tra i protagonisti della manifestazione cittadina ‘I maestri del paesaggio’. Siamo andati alla ricerca di un professionista con competenze particolari, perché volevamo un risultato finale originale”.

Nell’idea dell’amministrazione i lavori si dovrebbero concludere entro il mese di agosto, per procedere poi all’inizio del nuovo anno con il bando di affidamento del chiosco: “Sarà una gara improntata sulla qualità e sull’eccellenza – continua Colleoni – Non cerchiamo qualcuno che sappia solo fare un buon caffè, ma che sia in grado di offrire anche un pacchetto di iniziative culturali. Inoltre il gestore avrà il compito di occuparsi della manutenzione della piazza e delle sue aree verdi”.

Il progetto di Piazza I Maggio è solo l’ultimo in ordine di tempo tra quelli messi in cantiere dall’amministrazione guidata da Roberto Scarpellini, con l’idea di arrivare a risultati funzionali e al tempo stesso godibili a livello estetico.

È la logica che ha guidato la riqualificazione di viale Papa Giovanni XXIII, a cura dell’architetto Mario Bonicelli che tramite progettazione partecipata con la cittadinanza ha portato alla realizzazione di aiuole fiorite, marciapiedi e zone di “traffic calming”, e che ha ispirato anche il progetto (dello Studio Capitanio di Bergamo) su via Fratelli Kennedy, altra arteria fondamentale del paese.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
alberi
Verde pubblico
Bergamo, nuovi alberi anti smog in città: investiti 400mila euro
comune bagnatica
L'iniziativa
Vittime della Shoah e delle Foibe insieme: a loro dedicata l’aula delle medie di Bagnatica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI