BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Palazzo Visconti, abbattuti gli alberi pericolanti: “Ora ne pianteremo di nuovi”

Lo comunica la società Rea Dalmine, proprietaria dell'immobile storico

Sono stati abbattuti gli arbusti pericolanti presenti nel giardino di Palazzo Visconti, a Brignano Gera d’Adda. Lo comunica la Rea Dalmine, società proprietaria dell’immobile storico che nei giorni scorsi era stata contattata dal Comune del paese per sollecitare l’intervento.

L’azienda fa sapere tramite una nota di essersi immediatamente attivata nella stessa giornata in cui aveva ricevuto la comunicazione, effettuando un sopralluogo con perizia da parte di un agronomo in cui si dava contezza dello stato di salute di tali alberature, parzialmente disseccate, del loro sviluppo e del dilavamento del terreno posto a margine del fosso irriguo.

All’intervento di rimozione e messa in sicurezza, ora, seguirà la ricostituzione di un filare con esemplari autoctoni di corretta dimensione che sarà effettuata dopo un sopralluogo con un rappresentante della sopraintendenza locale al fine di individuare la soluzione più idonea.

“Rea Dalmine spa – afferma Marco Sperandio, presidente dell’azienda – è una società attenta al rispetto e alla conservazione dei luoghi, alla valorizzazione di un bene monumentale che è tra i più importanti patrimoni artistici della bergamasca. Per questo motivo abbiamo provveduto con la massima tempestività a rimuovere le alberature pericolanti, in attesa della definitiva rinascita di Palazzo Visconti”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.