BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Non solo Bonaventura: tra i desideri dell’Atalanta anche Boga e Solomon

I due attaccanti esterni di Sassuolo e Shakhtar Donetsk piacciono molto: la società cerca di cautelarsi in attesa del ritorno di Ilicic

Non c’è solo Giacomo Bonaventura sulla lista dei possibili futuri atalantini sui quali la società nerazzurra sta lavorando in questi giorni.

Chiaro, la testa è tutta a Lisbona e al Psg, ma anche a Zingonia si sta pensando in modo concreto all’Atalanta che verrà, perché dopo la splendida avventura in Champions League sarà subito tempo di programmare la prossima stagione, praticamente già ora alle porte.

Le attenzioni del ds Giovanni Sartori e della famiglia Percassi, per ora, sono rivolte al reparto offensivo.

Nessuno toccherà Duvan Zapata, Ruslan Malinovskyi, Papu Gomez e Mario Pasalic (appena riscattato dal Chelsea), mentre a Josip Ilicic verrà dato tutto il tempo di cui avrà bisogno per tornare mentalmente e fisicamente a disposizione di Gian Piero Gasperini. Che, però, vuole tutelarsi per non dover iniziare la nuova stagione con un buco in attacco.

Jeremie Boga, classe 1997
Boga

Per questo (oltre a Bonaventura, che arriverebbe a costo zero, svincolato dal Milan), il nome forte uscito nelle ultime ore è quello di Jeremie Boga, ivoriano con passaporto francese che nell’ultima stagione (11 gol e 4 assist in 34 partite) è stato letteralmente devastante con la maglia del Sassuolo.

Il classe 1997 costa parecchio, ma la società bergamasca sembra disposta a fare un regalo a Gasperini. I 25 milioni richiesti dal club emiliano non hanno spaventato la dirigenza nerazzurra, che spera comunque di poter abbassare le pretese del Sassuolo.

L’ostacolo principale della trattativa si chiama comunque Napoli: i campani hanno puntato il talento ex Chelsea da tempo, ma dopo l’enorme investimento per Victor Osimhen (oltre 50 milioni di euro) potrebbero mollare la presa sul franco-ivoriano.

Manor Solomon dopo il gol a San Siro
Solomon

Occhio poi a Manor Solomon, talento isrlaeliano dello Shakhtar Donetsk che nell’ottobre scorso segno a San Siro il gol del 2-1 che piegò l’Atalanta nella seconda uscita di Champions League.

Classe 1999, ha un prezzo ben più abbordabile di quello di Boga (circa 8 milioni di euro) e sarebbe – pure lui – una valida alternativa a Ilicic: Solomon ama svariare su tutto il fronte d’attacco e rende benissimo anche da trequartista. Potrebbe essere una sorta di nuovo Papu Gomez (che l’anno prossimo compirà 33 anni).

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.