In val di non

Esce a funghi e non rientra: trovato morto 83enne bergamasco

L'escursionista si trovava in vacanza a Fondo: domenica non ha fatto rientro e le condizioni climatiche avverse hanno costretto gli uomini del soccorso alpino a rinviare le ricerche.

Era uscito per cercare funghi, ma non aveva mai fatto rientro a casa: erano iniziate da subito, domenica, le ricerche di Fabio Cisana, 83enne bergamasco originario di Ponte San Pietro, che stava trascorrendo un periodo di vacanza a Fondo, in Val di Non.

Come racconta il quotidiano Il Dolomiti, dell’uomo si erano perse le tracce nella zona di Passo Palade: subito era scattato l’allarme ma il maltempo, con le forti piogge che si sono abbattute sulla zona, avevano costretto i ricercatori ad interrompere le operazioni.

Una volta tornato il sereno, nella mattinata di lunedì 3 agosto gli uomini del soccorso alpino di Fondo sono tornati nella zona della scomparsa, facendo però subito una tragica scoperta: il corpo senza vita dell’escursionista bergamasco è stato notato lungo un sentiero, nel territorio comunale di Tesimo.

Secondo le prime informazioni l’83enne sarebbe scivolato e caduto, procurandosi ferite fatali.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Via statuto
In tribunale
Bergamo, morì inciampando per strada: a processo due responsabili dei lavori
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI