BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Finita la campagna dei test sierologici, Habilita: “Grazie a chi ci ha creduto”

Il presidente Roberto Rusconi ringrazia anche tutti i collaboratori, "che hanno fatto emergere il lato più nobile e solidale dello spirito umano".

Più informazioni su

Si è conclusa venerdì 31 luglio l’operazione “50mila test per Bergamo”, progetto del valore complessivo di 3,5 milioni di euro che ha visto il coinvolgimento di Comune di Bergamo, Habilita, Humanitas, Abbott, Synlab, DiaSorin e Vodafone, affiancate da Intesa Sanpaolo, Banco BPM Fondazione Credito Bergamasco e Fondo di Mutuo Soccorso comunale.

Una sinergia che ha funzionato e che ha soddisfatto chi ci ha creduto sin dai primi istanti.

Come il presidente di Habilita Roberto Rusconi che, in una nota, ha voluto esprimere tutta la propria gratitudine.

“Colgo l’occasione per ringraziare tutti i protagonisti di questa operazione fortemente voluta e condivisa con il sindaco ed il direttore dell’ATS.

Questo evento, pensato durante il periodo di lockdown vissuto a Bergamo in modo drammatico, ci ha fortemente motivato a collaborare con una determinazione che ha consentito di superare ostacoli burocratici ed economici normalmente insormontabili.

Desidero ringraziare tutti, la mia coordinatrice, i funzionari, i volontari, i medici, gli infermieri, gli impiegati, le associazioni tutte e, più in generale tutta la squadra che, nel corso di questa avventura, ha fatto emergere il lato più nobile e solidale dello spirito umano.

Nella speranza che questa drammatica esperienza ci abbia reso più consapevoli di quanto solidarietà e collaborazione siano aspetti essenziali del vivere quotidiano e soprattutto non ci faccia rinunciare all’utopia di un mondo migliore, porgo ancora a tutti un sentito ringraziamento”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.