DL agosto, Gallone: "Non serve un avvocato, ma un buon padre famiglia" - BergamoNews
L'intervento

DL agosto, Gallone: “Non serve un avvocato, ma un buon padre famiglia”

La senatrice bergamasca Alessandra Gallone: "Il Governo ha di fronte a sé una scelta precisa: fare dell'Italia un paese di mendicanti o dargli una speranza trasformando l'emergenza in una grandiosa opportunità".

“L’Italia non ha bisogno di un avvocato ma di un buon padre di famiglia che sappia amministrare la marea di soldi che arriveranno dall’Europa”. Ha esordito così la senatrice bergamasca Alessandra Gallone, Forza Italia-Berlusconi Presidente nel suo intervento di mercoledì 29 luglio al Senato, nel corso della discussione generale sullo scostamento di bilancio a palazzo Madama.

“Lo scostamento di bilancio e il piano nazionale di riforma rappresentano un’occasione unica e delle due l’una: o diamo il colpo finale a un Paese allo stremo oppure possiamo cambiarne le nostre sorti – ha proseguito la senatrice Gallone -. Oggi si andranno a ratificare nuovi debiti che vincoleranno il futuro dei nostri figli e dei nostri nipoti. Per questo il Governo ha di fronte a sé una scelta precisa: fare dell’Italia un paese di mendicanti o dargli una speranza trasformando l’emergenza in una grandiosa opportunità. Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, come forze di centrodestra, hanno avanzato unitariamente le proprie proposte di coalizione mandando un messaggio chiaro, serio e sincero e facendosi portavoce di tutte le categorie economiche e sociali che oggi stanno soffrendo”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it