BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da Almè a Valleve passando per Clusone e Cividate: a settembre 13 comuni al voto

La situazione nei paesi chiamati alle urne il 20 e 21 settembre prossimi

Il 2020 – domenica 20 e lunedì 21 settembre – è l’anno del ritorno alle urne per tredici comuni della Bergamasca: andranno al voto Sorisole, Borgo di Terzo, Clusone, Gazzaniga, Cividate al Piano, Fuipiano Valle Imagna, Colere, Oneta, Parzanica, Almè, ai quali si sono aggiunti dopo la pandemia anche Cene e Mezzoldo, per un totale di circa 41mila abitanti e 130 consiglieri comunali – oltre agli tredici sindaci eletti.

Questa una panoramica provvisoria sulle situazioni nei vari comuni che andranno al voto alla fine dell’estate.

Sorisole

Oltre al sindaco uscente Stefano Vivi, appoggiato ancora da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, dovrebbero scendere in campo Massimo Baggi, ex assessore all’Edilizia della giunta Vivi, uscito polemicamente dalla squadra di amministrazione alla fine di giugno che si propone in una lista civica, e Stefano Stecchetti, che proverà a inserirsi nella lotta fratricida di Vivi e Baggi con una nuova lista civica.

Borgo di Terzo

A Borgo di Terzo una sola certezza: nella corsa per la poltrona di sindaco ci sarà l’attuale primo cittadino Stefano Vavassori, che ha annunciato la sua candidatura addirittura nell’estate del 2019.

Clusone

Il paese dell’alta Valle Seriana, 8.600 abitanti, è guidato da dieci anni dal primo cittadino Paolo Olini, eletto per la prima volta il 28 marzo 2010 con il 49,6% dei consensi e riconfermato il 31 maggio 2015. Allora gli sfidanti di Olini erano tre: Massimo MorstabiliniLaura Poletti e Francesco Moioli. La squadra dell’attuale sindaco, sostenuta da Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia, ha vinto le elezioni con il 38% dei voti.

Per quanto riguarda la nuova tornata elettorale il primo nome, certo, è quello di Morstabilini, attuale capogruppo della lista di minoranza Clusone Viva, che ha già ufficializzato la sua candidatura a sindaco. Il suo gruppo in corsa per le elezioni si chiama Clusone al Massimo: la squadra è già al lavoro e ha trovato una sede in Via Carpinoni, nel centro storico del paese. Uno spazio aperto a tutti i cittadini.

Per quanto riguarda la lista di Olini, a spuntare è il nome dell’attuale vicesindaca, Antonella Luzzana di Forza Italia, anche se per ora non vi è alcuna ufficialità. Lega Nord e Fratelli d’Italia saranno sicuramente presenti alle elezioni, ma in paese si era anche fatta largo la voce di una lista composta da giovani del Carroccio.

Gazzaniga

A Gazzaniga la situazione è ancora fluida. Unica certezza: la maggioranza uscente, espressione di una lista Lega-Forza Italia, correrà per un altro mandato. Candidato sarà ancora l’attuale sindaco Mattia Merelli.

Cividate al Piano

Tutto chiaro nell’unico paese della Bassa in cui si andrà alle urne: la corsa sarà tra il sindaco uscente Gianbattista Forlani e una compagine di centrodestra guidata da Francesco Gatti, dopo la scissione dall’attuale gruppo Kicicrede degli indipendenti di Gloria Chitò che appoggeranno la maggioranza.

Tra Forlani e Gatti sarà una sorta di rivincita dopo le elezioni del 2015.

Fuipiano Valle Imagna

A Fuipiano Valle Imagna è certa la ricandidatura di Valentina Zuccala, che dovrebbe vedersela con l’altro potenziale candidato Luigi Diego Eléna, originario di Cervo – in Liguria – ma da qualche anno residente nel paese valdimagnino.

Zuccala amministra il comune della Valle Imagna dal 2015, quando vinse con 85 voti a favore (52,46% dei votanti). L’anno precedente, nel 2014, Zuccala si era presentata come unica candidata senza però raggiungere il quorum necessario per istituire un consiglio comunale.

Colere

Nel 2019 a Colere non sono stati candidati, per questo il Comune era rimasto senza un sindaco, commissariato. Questa volta si è riusciti a formare una lista che proverà a guidare il paese fino al 2025: candidato sindaco è Gabriele Bettineschi, geometra 47enne, che si presenterà con la lista Avanti per Colere.

Oneta

A Oneta, 600 anime in Val del Riso, il Comune è commissariato: nel 2019 non ci sono stati candidati.

Parzanica

L’avventura di Antonio Ferrari, primo (e finora unico) sindaco 5Stelle nella Bergamasca, è finita a settembre di un anno fa dopo un anno e mezzo.

Valleve

Il paesino dell’alta Valle Brembana non ha un sindaco dal 2018, quando il consiglio comunale si è sciolto in seguito all’arresto dell’ex primo cittadino Santo Cattaneo, indagato insieme all’ex amministratore di Foppolo Giuseppe Berera. Da allora, a gestire il Comune c’è il commissario prefettizio Andrea Iannotta.

Almè

Ad Almè torna in pista Massimo Bandera, sindaco dimissionario nel gennaio scorso dopo tre anni e mezzo di guida sotto la bandiera leghista: fatale per la sua amministrazione sono state le dimissioni di due assessori e cinque consiglieri. Bandera era stato eletto nel 2016 con 1.396 voti, ovvero il 44,17% dei votanti di Almè.

A contendere all’ex assessore del Comune di Bergamo (era nella giunta di Franco Tentorio) la carica di sindaco fino al 2025 ci sarà Rosa Gelsomino, ex presidente di Acli Bergamo.

Cene e Mezzoldo

Ci sono infine Cene e Mezzoldo, comuni che non sarebbero dovuti andare al voto quest’anno. Ma i sindaci Giorgio Valoti e Raimondo Balicco sono deceduti durante la pandemia di Covid-19.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.