BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chiusura punto nascite di Alzano, Gallera: “Temporanea fino a fine emergenza”

L'assessore regionale al Welfare risponde così ai quesiti del consigliere Scandella e dell'onorevole Carnevali: "Riapertura legata all'andamento dell'emergenza che, in quanto imprevedibile, non ci consente di indicare una data precisa"

“Regione Lombardia non ha previsto alcuna chiusura del punto nascite dell’ospedale di Alzano Lombardo. Nel periodo di emergenza Covid-19 l’Asst Bergamo Est, per garantire un’assistenza appropriata e in sicurezza delle gestanti, ha temporaneamente trasferito il reparto maternità, e quindi il personale ostetrico e ginecologico dell’ospedale Pesenti – Fenaroli, presso l’ospedale Bolognini di Seriate, da sempre attivo, anche in piena emergenza Covid-19. Per continuare ad assicurare l’accompagnamento alle gestanti della zona di Alzano è stato inoltre rafforzato il servizio di ostetrica del territorio”.

Lo comunica l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera rispondendo così ai quesiti posti dal consigliere regionale Jacopo Scandella e dall’onorevole bergamasca Elena Carnevali, ma non dando comunque tempi certi riguardo l’operazione.

“La riapertura del punto nascita dell’ospedale di Alzano – sottolinea l’assessore – è legata all’andamento dell’emergenza che purtroppo non ci consente, in quanto imprevedibile, di indicare una data precisa. La decisione dell’Asst è stata assunta per motivi di carattere strutturale del presidio e dei protocolli Covid-19 da attuare, indicati dal Ministero della Salute. Non appena le condizioni consentiranno di poter operare in totale sicurezza per le gestanti e i neonati, il reparto tornerà alla sua regolare attività”.

Gallera rimarca comunque che “il reparto di Ostetricia-Ginecologia dell’Ospedale Bolognini di Seriate è stato potenziato ed è in grado di fare fronte alle richieste delle future mamme della Valle Seriana e non solo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.