Quantcast
Papu Gomez decisivo in ogni zona del campo; Pasalic finisce dietro la lavagna - BergamoNews
Le pagelle

Papu Gomez decisivo in ogni zona del campo; Pasalic finisce dietro la lavagna

GOLLINI 6,5: Chiamato al riscatto dopo San Siro, chiude la porta a Gagliolo al 9’. Il palo lo salva sul sinistro dell’ex Kulusevski. Poi trasmette di nuovo l’abituale sicurezza.

SUTALO 6: Grande applicazione, alla sua età ha ampi margini di miglioramento. Acquisto indovinato, ha la considerazione dell’ambiente e del mister, al punto di sacrificarsi per un passaggio suicida di de Roon prendendo il giallo già al 6’, senza per questo subire troppi condizionamenti fino a quando non se la sente nella chiusura su Kulusevski. Cambio obbligato senza colpe.

DJIMSITI (Dal 1’ st) 6,5: Entra e mette in sicurezza la line difensiva.

CALDARA 6: L’ombra di Kjaer e di Ibanez ceduti per puntare su di lui deve essere di stimolo. Il più volte accostato all’Atalanta Caprari non nuoce.

MURIEL (Dal 15’ st) 6,5: Vivacizza la manovra offensiva, non è preciso al tiro conclusivo ma mette sempre in allarme la difesa avversaria.

PALOMINO S.V.: Spesso fuori passo su Kulusevski, fino a rimetterci l’adduttore. Esce al 36’.

HATEBOER (Dal 36’ st) 6,5: Il salvataggio sulla linea nel tempo di recupero esalta la sua prestazione.

CASTAGNE 6: Non pervenuto per tutto il primo tempo, poi si riprende nella seconda parte della gara.

FREULER 6: Molle nella chiusura che lancia Gervinho verso la superiorità numerica che porta al vantaggio del Parma, poi rimedia a qualche disimpegno sbagliato con tanta esperienza e applicazione.

DE ROON 6: Svagato fin dall’inizio, impreciso nel disimpegno per Sutalo che costa il giallo al croato. Irriconoscibile nel primo tempo, riprende la sufficienza quando viene chiamato a fare il difensore.

GOSENS 7: A tutto campo, si prende una punizione al 18’ con una discesa che crea scompiglio. Grande adattabilità anche quando diventa difensore su Kulusevski fino a limitarlo nelle giocate.

PASALIC 5: Alti e bassi, anzi solo bassi, per un primo tempo inguardabile.

MALINOVSKYI (Dal 1’ st) 6,5: Specialità della casa, il sinistro su punizione che al 24’ del secondo tempo riporta la squadra in partita.

GOMEZ 7: Parte avanzato, a puntare la difesa avversaria. Sconsolato per il primo tempo, torna regista nei secondi 45’. Prende la punizione del pareggio e inventa il gol della vittoria con tunnel a Kurtic e conclusione di sinistro nell’angolo di Sepe.

TAMEZE (Dal 40’ st) S.V.

ZAPATA 6,5: Primo tempo senza acuti, poi di fisico e di intelligenza fa salire la squadra. Sfiora il gol con un contropiede nel finale.

 

GASPERINI 6: Squadra lunga e svagata per tutto il primo tempo, dove non si vede un solo tiro in porta. I cambi del secondo tempo sono tutti da decifrare, con una linea difensiva con de Roon, Djimsiti e Gosens. Alla fine viene la vittoria che vale il secondo posto da giocarselo con l’Inter senza aiuti, come più volte capitato in questo campionato.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Gol
Appunti & virgole
L’Atalanta con la valigia è da record: un’altra rimonta, la Dea mola mai
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI