BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Melanzane, è il momento giusto: provale gratinate con la ricetta della nonna

Dotate di numerose virtù per la salute e il benessere dell’organismo, sono un vero e proprio must della bella stagione

Sono le melanzane il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Disponibili in abbondanti quantitativi, per la spesa dal proprio fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Dotate di numerose virtù per la salute e il benessere dell’organismo, sono un vero e proprio must della bella stagione. Composte prevalentemente da acqua, svolgono una preziosa funzione depurativa e sono alleate in caso di problemi di infiammazione alle vie urinarie.

Grazie alla presenza di potassio e altri minerali, inoltre, hanno proprietà rimineralizzanti e ricostituenti.

Sono indicate, poi, in caso di stipsi in quanto hanno una buona quantità di fibre, ma non è tutto: secondo alcune ricerche svolgerebbero anche un’azione positiva per la salute del fegato aiutando nella secrezione della bile.

Gustose e versatili, in cucina possono essere adoperate per preparare appetitosi antipasti, come involtini, quiche o torte salate, ma anche per condire e accompagnare primi o secondi piatti, in svariate modalità: alla griglia, fritte, ripiene o al vapore.
Sono un ingrediente alla base di grandi classici della cucina italiana come le melanzane alla parmigiana e la caponata. In alternativa, si possono usare per semplici ma sempre sfiziose polpette e originali dessert, abbinate a cioccolato e ricotta.

Un consiglio sempre valido, ma in questo caso particolarmente utile, è non eccedere con i condimenti, in particolar modo con l’olio, perchè le melanzane hanno la proprietà di assorbire i grassi.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo bergamasco, per le albicocche la stagione resta condizionata da quantitativi piuttosto limitati e nonostante il susseguirsi delle varietà, i prezzi medi sono superiori rispetto all’anno scorso.

Si riduce l’offerta delle ciliegie: calano sia le varietà reperibili sia il numero degli areali produttivi da cui provengono gli approvvigionamenti. I prezzi sono congrui alla situazione ed è possibile trovare merce greca e turca a condizioni più convenienti: per il sapore nella massa è ancora migliore il prodotto Trentino ma anche quello estero, se è ben selezionato, può soddisfare il consumatore.

Aumentano gli arrivi delle pere estive Carmen, con buona pezzatura e colore: sode e dolci al punto giusto, sono sfiziose e succose, perfette per rinfrescarsi di bontà sotto il sole dell’estate.

Sono stabili le quotazioni delle nettarine, soprattutto per quelle con pezzature più grosse, perchè l’offerta è piuttosto limitata, mentre per le pesche la situazione si sta normalizzando con costi consoni alla stagione. La richiesta è molto sbilanciata sulle nettarine in quanto a molti risultano più comode e appetibili.

È ampia e variegata la presenza di susine: la richiesta sembra fortemente orientata verso varietà dalla forma oblunga e invece tende a considerare meno quelle rotonde, più grandi e reperibili in volumi maggiori.

Nella massa migliora la qualità dell’uva, anche sotto l’aspetto visivo, con un colore più tendente al giallo che al verde, mentre si intensifica la disponibilità di angurie e questo fa da naturale calmiere. Si conferma significativo il divario fra il prezzo del prodotto mantovano e quello proveniente dall’Italia meridionale a fronte di una garanzia di qualità diversa.

Sono tendenti al rialzo i meloni per i quali il riferimento rimane Mantova e nello specifico il territorio di Sermide, tradizionalmente vocato alla coltivazione di questi frutti. In linea generale, le varietà a buccia liscia riescono a spuntare qualche centesimo in più rispetto a quelle retate.

Passando al comparto orticolo, le condizioni meteorologiche favoriscono le rese produttive dei raccolti delle verdure e siamo in un momento di particolare convenienza.
Rimane notevole la disponibilità di peperoni italiani, anche dalle regioni centro-settentrionali.

Per concludere è buono il rapporto qualità-prezzo dei fagiolini e delle zucchine, e sono particolarmente vantaggiosi per i consumatori le insalate a cespo e i pomodori. Per questi ultimi si annota una buona offerta del cuore di bue, mentre è leggermente aumentato il pomodoro a grappolo olandese.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

Melanzane gratinate

Melanzane gratinate

a cura di Ricettedellanonna.net

Ingredienti

2 melanzane medie

pangrattato qb

sale qb

pepe qb

olio extravergine d’oliva qb

Come fare le melanzane gratinate

Prendete una placca e rivestitela con della carta forno. Allargate sulla superficie di quest’ultima un cucchiaio d’olio extravergine di oliva, magari aiutandovi con un pennello da cucina.

Prendete le melanzane lavatele e affettatele in fettine da mezzo centimetro circa. Potete affettare la melanzana dal lato che più vi piace, ottenendo fettine rotonde o più grandi se affettate nel senso della lunghezza.

Allineate una vicino all’altra le fettine di melanzana sulla placca e cospargete la superficie con il pangrattato. Non eccedete, serve giusto un sottile strato.

Salate e pepate ciascuna fettina. Prima di infornare date un’ultima passata di olio. Anche in questo caso non abbondate, basta passare velocemente e lasciare qualche goccia di olio su ciascuna fetta.

Cuocete le melanzane gratinate in forno statico per circa 20 minuti a 200 °C.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.