• Abbonati
Bergamo job festival/2

In Aesys opportunità per i neodiplomati: “Investimento da fare nonostante la crisi”

Si rinnova l'appuntamento con l'iniziativa di Confindustria e Ufficio Scolastico Territoriale: l'azienda di Seriate ha già fissato ulteriori colloqui con quattro studenti.

Sin dagli albori del Bergamo Job Festival, iniziativa di Confindustria Bergamo e Ufficio Scolastico territoriale con Unimpiego Confindustria, Aesys è stata tra le prime aziende ad aderire perché, come spiega il responsabile delle risorse umane Simone Maffeis, “si tratta di un’occasione unica di entrare in contatto con i migliori neodiplomati nel nostro ambito”.

L’azienda di Seriate, leader mondiale nei sistemi di comunicazione e nelle tecnologie di visualizzazione display e pannelli informativi, conta 350 dipendenti, 40 dei quali apprendisti: “Crediamo molto nei giovani, rappresentano la nostra linfa vitale – continua Maffeis – L’età media in azienda è di 38 anni e crediamo che al di là del periodo storico di crisi, come quello attuale che invita alla prudenza, l’investimento su nuove leve sia da fare a prescindere. Al momento abbiamo posizioni aperte, sia per il reparto uffici che per la produzione”.

Posizioni che potrebbero anche essere coperte dai giovani neodiplomati che l’azienda ha incontrato virtualmente durante l’iniziativa Bergamo Job Festival nel corso della settimana: “Sono emersi alcuni profili interessanti – ammette Maffeis – Per quattro di loro abbiamo già fissato un nuovo colloquio da fare in azienda. Interessante notare come siano anche tra coloro che in passato hanno fatto un tirocinio o uno stage da noi e che hanno rinnovato la volontà di far parte del nostro gruppo: fa piacere notare che da quella esperienza positiva si passi ora a uno step ulteriore, con interesse reciproco. Negli scorsi anni circa il 20% è arrivato ad avere un contratto”.

Ragazzi che l’azienda ha valutato positivamente e il merito, da questo punto di vista, va dato anche alle scuole: “Dal punto di vista delle competenze le scuole professionali della nostra provincia sono in grado di preparare bene i ragazzi all’attività pratica – sottolinea il responsabile delle risorse umane di Aesys – L’unica carenza che notiamo, a volte, è proprio sul momento del colloquio: qualcuno lavora più di altri, e si nota durante l’intervista, qualcuno invece lo fa un po’ meno e il ragazzo è penalizzato”.

Nel complesso, comunque, l’iniziativa piace: “Ci sgrava anche da alcuni aspetti burocratici e amministrativi, spesso il contatto con i ragazzi non è così facile senza un supporto di questo tipo – ammette Maffeis – Essere presenti, poi, è un vantaggio per noi: possiamo incontrare un target specifico, neodiplomati e istituti che per noi rappresentano il core della parte recruiting, con la certezza di assicurare all’azienda i profili migliori. Bergamo Job Festival è una tappa importante del percorso che portiamo avanti tutto l’anno con le scuole, tra progetti e partnership”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Flamma di Chignolo d'Isola
Bergamo job festival/1
Neodiplomati a colloquio con Flamma: “Preparati e allineati alle nostre esigenze”
colloquio di lavoro
Bergamo job festival
Lavoro, per 235 neodiplomati colloqui “virtuali” con 79 aziende bergamasche
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI