Quantcast
Bergamo+Green: si amplia la rete del teleriscaldamento - BergamoNews
I lavori

Bergamo+Green: si amplia la rete del teleriscaldamento

Dalla seconda metà di luglio i lavori di estendimento in città con nuove possibilità di allaccio per i condomini

In linea con le direttive sullo sviluppo del teleriscaldamento dell’Amministrazione comunale, da questa seconda metà di luglio in via Corridoni e in via San Giovanni Bosco a Bergamo partono i primi cantieri per la posa delle nuove tubazioni.

Per quanto riguarda il cantiere di via Corridoni, la prima fase – che durerà fino a metà agosto – interesserà l’incrocio tra via Suardi e via Borgo Santa Caterina e proseguirà in direzione Redona. I lavori si svolgeranno in più fasi di cantierizzazione e comporteranno modifiche viabilistiche con restringimento della carreggiata nel tratto interessato dai lavori. Verranno comunque garantiti gli accessi carrai e gli ingressi pedonali.

L’asfaltatura definitiva verrà realizzata, come concordato con l’Amministrazione comunale, dopo qualche mese dalla conclusione dei lavori per permettere l’assestamento del terreno.

Il cantiere di via San Giovanni Bosco riguarderà invece l’allaccio alla rete di un condominio all’ intersezione con via Carnovali. I lavori non impatteranno sugli accessi per i residenti, mentre saranno previsti percorsi alternativi segnalati con apposita cartellonistica per i veicoli in transito.

I suddetti lavori effettuati da A2A Calore e Servizi – società del Gruppo A2A leader in Italia nel settore del teleriscaldamento – rientrano nel progetto di estendimento della rete che porterà successivamente al collegamento con il termoutilizzatore REA a Dalmine.

L’accordo con REA prevede che il calore attualmente non utilizzato e disponibile presso l’impianto di Dalmine sia recuperato da A2A incrementando così del 50% il calore disponibile nella rete del teleriscaldamento e coinvolgendo ulteriori zone della città come i quartieri di Colognola, Malpensata e San Tomaso oltre alla zona dello stadio e di via Corridoni.

Attualmente i metri cubi teleriscaldati in città sono 7milioni (evitando l’emissione in atmosfera di 19.400 ton di Co2) ed è allacciata alla rete la maggior parte degli edifici simbolo e di pubblica utilità (Palazzo Frizzoni, Biblioteca Caversazzi, Centro Sportivo, Piscina Italcementi, Teatro Donizetti, Ospedale Papa Giovanni XXIII, Università degli Studi di Bergamo, Palazzo della Libertà e Nuova Accademia Guardia di Finanza)

Per informazioni commerciali e segnalazioni in merito al cantiere è possibile chiamare numero verde 800 912 198 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17 oppure consultare il sito web www.a2acaloreservizi.eu alla sezione ‘Lavori in corso’, nonché i tecnici di A2A presenti sui cantieri.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
riscaldamento globale
Evento glocal
Da Bergamo a Palermo: oltre 20 sindaci uniti contro il riscaldamento globale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI