Quantcast
Silvia Persico racconta la lotta col Covid-19: “A letto per 23 giorni, ho voglia di correre” - BergamoNews
La ciclista di cene

Silvia Persico racconta la lotta col Covid-19: “A letto per 23 giorni, ho voglia di correre”

La 23enne di Cene ha superato le difficoltà causate dal virus e ora si appresta ad affrontare il debutto stagionale in Spagna

Affrontare il Coronavirus è molto più difficile di superare una salita ripida come lo Zoncolan.

Come per le più dure delle ascese, un ciclista sa che non deve mai mollare sino alla cima perché soltanto una volta tagliato il gran premio della montagna si concluderà la sofferenza, in bicicletta come nella vita.

Silvia Persico lo ha scoperto nei giorni più duri dell’emergenza, combattendo tenacemente contro quel nemico invisibile che ha messo in ginocchio Bergamo e la sua provincia, vincendolo e tornando così a vivere la propria passione.

“Sono stata 23 giorni a letto per colpa del Covid-19 con dolori fortissimi ai reni e ho perso gusto e olfatto – racconta la 23enne di Cene -. In quei giorni non ho nemmeno toccato la bici, non facevo altro che dormire e mangiare, dormire e mangiare, dormire e mangiare, poi mi sono ripresa lentamente, ho pian piano ho incominciato con i rulli e sono guarita”.

Nonostante le difficoltà vissute dal nostro territorio e le terribili immagini che hanno caratterizzato quel tragico periodo, la portacolori della Valcar-Travel & Service ha saputo cogliere la forza che caratterizza i bergamaschi e da lì trovar le motivazioni per ripartire.

“Gestire le giornate durante il lockdown é stato difficile. Vedere la mia Bergamo soffrire così è stata dura. I social e i Tg non aiutavano a stare tranquilli – sottolinea Persico -. Quando ho visto i video con i mezzi militari che trasportavano le salme dei miei concittadini, è stata dura, perché mi sento molto legata alla mia terra, ma ora tutti quei momenti – speriamo – sono alle spalle e non vedo l’ora di ripartire”.

L’obiettivo dell’atleta seriana è ora quello di fare il proprio debutto stagionale con i colori della formazione di Bottanuco che l’accompagnano ogni giorno da quasi undici anni.

“Siamo una squadra molto unita, forse ci manca una ragazza di esperienza che in certi momenti ci dica ‘stop’. Dopotutto siamo una squadra molto giovane, ma questo ci aiuterà a maturare noi stesse ancora di più. Il gruppo di quest’anno è ottimo, mi trovo bene con le nuove compagne di squadra: pian piano ci amalgameremo sempre di più secondo il nostro stile – conclude Persico -. Dal 23 luglio andrò in Spagna, ma non so ancora in quale delle tre gare che faremo parteciperò. Di certo sarò al via delle Strade Bianche l’1 agosto a Siena”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
daniele cancelli nonno
La riflessione di daniele
Nonno se n’è andato, la mia famiglia s’è ammalata: spero che ora apprezzeremo le piccole cose
Michela Moioli - Coppa del Mondo 2020
La testimonianza
Coronavirus, Michela Moioli piange nonna Camilla: “È impossibile elaborare il dolore”
Sofia Goggia - #iomiproteggosempre
L'iniziativa
Coronavirus, Sofia Goggia lancia la campagna “#iomiproteggosempre”
sole
Buone notizie
La scoperta: “I raggi ultravioletti disattivano il Covid”
Dati Regione
I dati della regione
Coronavirus: nelle ultime 24 ore 55 positivi in Lombardia, 15 in Bergamasca
paola ravasio
San pellegrino
Paola, guarita dal linfoma, s’ammala di Covid, due volte: “Ho lottato 4 mesi, poi ho vinto”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI