BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nidi e scuola materne, l’amministrazione di Treviolo rimborserà le rette di marzo

Lo ha deliberato la giunta nella seduta del 14 luglio scorso, mettendo a disposizione un fondo di 60mila euro da destinare a questo intervento

L’amministrazione comunale di Treviolo rimborserà la retta del mese di marzo a tutte le famiglie treviolesi con figli iscritti agli asili nido e alle scuole materne.

Lo ha deliberato la giunta nella seduta del 14 luglio scorso, mettendo a disposizione un fondo di 60mila euro da destinare a questo intervento. L’obiettivo è duplice, come spiega il vicesindaco e assessore alle Politiche Socio-educative Virna Invernici: “Abbiamo preso questa decisione per andare incontro sia alle famiglie, sia agli asili nido e alle scuole materne che in questi mesi di lockdown, nonostante la chiusura, hanno comunque dovuto sostenere dei costi fissi non indifferenti. Queste strutture rappresentano una risorsa per il nostro territorio in quanto forniscono un servizio importante per la popolazione e il nostro sforzo intende sostenerle anche per la ripresa dell’attività, per far tornare i bambini a socializzare, ritrovare i loro legami”.

A Treviolo ci sono tre scuole materne convenzionate per un totale di 272 iscritti, due asili nido convenzionati con 80 iscritti e un asilo nido privato. A questi si vanno ad aggiungere i bambini di Treviolo che frequentano strutture di altri paesi. Tutte le famiglie residenti che hanno sostenuto la spesa per pagare la retta del mese di marzo, potranno fare richiesta di rimborso al comune indipendentemente dal proprio reddito.

Dal prossimo 22 luglio gli interessati potranno presentare la domanda esclusivamente online. Basterà collegarsi al sito del comune e seguire le indicazioni: bisognerà compilare un modulo e allegare la ricevuta o un attestato di pagamento della retta. Le domande verranno accettate fino al prossimo mese di settembre per dare più agio alle famiglie, considerato il periodo estivo.

“I rimborsi verranno liquidati man mano che arriveranno le richieste – spiega il vicesindaco -. Vorrei specificare che saranno accolte tutte le domande che rispettano i requisiti, il nostro intento è quello di trovare i fondi per tutte le famiglie”.

Niente click-day o rimborsi fino ad esaurimento, quindi. Chi ne ha diritto riceverà quanto ha versato nel mese di marzo.

L’amministrazione diffonderà la comunicazione con ogni canale disponibile: “Innanzitutto avviseremo gli asili nido e le scuole materne che avranno il compito di informare direttamente le famiglie dei loro iscritti – aggiunge Invernici –. La comunicazione sarà poi disponibile sul sito del comune, sulla app Treviolo Smart e sui canali social legati all’amministrazione comunale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.