Quantcast
L'Inps di Bergamo: "Tentativo di truffa tramite phishing, fate attenzione" - BergamoNews
L'allarme

L’Inps di Bergamo: “Tentativo di truffa tramite phishing, fate attenzione”

"Si invitano gli utenti a diffidare e ignorare email che propongano di cliccare su un link per ottenere presunti pagamenti da parte dell’Inps"

L’Inps di Bergamo avvisa tutti i suoi utenti che è in corso un tentativo di truffa tramite email di phishing. In pratica, sfruttando apparenti comunicazioni da parte dell’Istituto, si invita a cliccare su un link che apre una pagina nella quale viene richiesto di selezionare una banca tra quelle contenute in un elenco e ad inserire quindi le proprie credenziali.

“Si informa che tale comunicazione è finalizzata a sottrarre fraudolentemente dati anagrafici e quelli relativi a carte di credito, con la falsa motivazione di un presunto bonifico non andato a buon fine in quanto i dati registrati nel sistema non sarebbero aggiornati – spiegano dall’Inps -. Si invitano pertanto tutti gli utenti a diffidare di tali comunicazioni e ad ignorare email che propongano di cliccare su un link per ottenere presunti pagamenti da parte dell’Inps”.

L’istituto, infine, ricorda che le informazioni sulle prestazioni Inps sono consultabili esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it. e che l’Inps, per motivi di sicurezza, non invia mai, in nessun caso, mail contenenti link cliccabili.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
truffa on line
Adiconsum
Clicca su mail truffa, gli spariscono 24mila euro: attenti alle frodi online
San Sosimo
Dalla provincia
Variante di San Sosimo, si apre il cantiere della rotatoria a Palazzago
coronavirus
Istat-iss
Coronavirus: in Italia è stato causa diretta di morte per 9 casi su 10
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI