Quantcast
Tecnologia BIM: Magnetti Building al passo con l’innovazione digitale - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Magnetti Building

Tecnologia e prodotti

Tecnologia BIM: Magnetti Building al passo con l’innovazione digitale

Non solo prodotti di qualità, ma anche servizi tecnologici all’avanguardia. Così Magnetti Building mette a disposizione di progettisti, architetti e ingegneri i modelli BIM – Building Information Modeling – dei suoi principali prodotti portando così più efficienza alla progettazione e realizzazione di opere complesse

Magnetti Building, punto di riferimento nel settore della prefabbricazione e dell’edilizia, è sempre in prima linea in fatto di investimenti in digitalizzazione, tecnologia e sviluppo informatico. Nel pieno rispetto delle normative in materia, l’azienda offre all’interno del proprio sito web una libreria gratuita di modelli BIM – Building Information Modeling – il metodo di rappresentazione digitale delle specifiche fisiche, tecniche e funzionali di un oggetto, che ottimizza i processi relativi alla pianificazione, costruzione e gestione di edifici, impianti e infrastrutture. L’obiettivo di Magnetti Building è fornire modelli informativi completi ed esaustivi delle proprie soluzioni costruttive in modo che possano essere messe a disposizione di architetti, progettisti, ingegneri strutturali e di tutti coloro che operano nella progettazione edilizia. Punto di forza è la scelta della piattaforma Revit, il software di sviluppo BIM più avanzato di casa Autodesk, che consente di gestire, oltre alla geometria tridimensionale, specifiche relative ai materiali, ai costi e ai tempi di realizzazione.

Il Decreto Ministeriale n.560 del 1° dicembre 2017 prevede l’obbligo all’utilizzo dei metodi e degli strumenti elettronici di modellazione dal 1° gennaio 2019 per le opere pubbliche di importo pari o superiore a 100 milioni di euro, e poi via via per importi minori, a decorrere dagli anni successivi, fino a essere obbligatorio per tutte le nuove opere pubbliche a partire dal 2025.

Tutti gli elementi strutturali Omega®, Pigreco® Tecnoplan® e Newplan®, i portali luce, le fondazioni, le travi e i pilastri sono disponibili in formato BIM, proponendo a ogni interlocutore una nuova logica di lavoro, facilitando lo sviluppo dell’opera e velocizzando i processi di elaborazione, condivisione, valutazione e infine realizzazione di un progetto. Questo perché Revit trasferisce ad altri software BIM oriented dati precisi su tutte le componenti dell’edificio e sulle fasi di realizzazione, accessibili da tutte le differenti figure partecipanti al lavoro, che possono così leggere, commentare e correggere le informazioni in modo interoperabile.

Inoltre, grazie a questa libreria, ogni progettista in possesso del software potrà ideare liberamente le proprie soluzioni direttamente con i pacchetti Magnetti Building, così da avere render 3D altamente realistici e gestire il progetto nella sua complessità interagendo con gli altri attori del processo progettuale. Altro vantaggio è la funzionalità Structural Precast Extension, ora nativa in Revit, con strumenti per prefabbricati disponibili anche in fase di installazione. Inoltre, l’ufficio tecnico aziendale sarà costantemente a disposizione dell’utente per fornire un supporto assoluto e qualsiasi informazione utile a una personalizzazione rapida e a una pianificazione dettagliata dell’intero progetto.

L’approccio flessibile e focalizzato al cliente, la capacità di cambiare e di saper cogliere le opportunità di crescita messe a disposizione dalle tecnologie digitali sono solo alcune delle peculiarità che hanno portato Magnetti Building a entrare nell’era del BIM. Una corsa che non si ferma per l’azienda, pronta ad aumentare i propri modelli BIM di prodotto disponibili, presto scaricabili dalla sezione dedicata sul proprio sito.

Per informazioni: www.magnettibuilding.it

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI