BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dramma Covid a Bergamo, ne parlano ancora New York Times e tv giapponese fotogallery video

In città gli inviati del prestigioso giornale americano e della "Rai" nipponica: "Difficile spiegare al resto del mondo cosa è successo qui"

I seimila decessi provocati dal Covid a Bergamo e provincia, e i drammi familiari che li circondano, fanno notizia in tutto il mondo. Tanto che lunedì mattina, per il secondo appuntamento del comitato Noi denunceremo, fuori dalla procura di piazza Dante c’erano anche giornalisti del The New York Times e di NHK, la principale tv giapponese.

Noi denunceremo, altre famiglie delle vittime del Covid in Procura

Emma Bubola è l’assistente editoriale del prestigioso giornale americano, per il quale segue la zona del Nord Italia. Le era già capitato di scrivere della situazione bergamasca legata al coronavirus, ma non era mai stata qui.

Quando raccoglie le testimonianze dei parenti delle vittime, che poi riporterà nel suo articolo, fatica a trattenere lo sgomento per quello che sente in prima persona. Storie drammaticamente simili a tante altre ormai per i bergamaschi. Un po’ meno per chi arriva da fuori. E così Bergamo ora, suo malgrado, è conosciuta pure a New York e in tutto il mondo.

Noi denunceremo, altre famiglie delle vittime del Covid in Procura

Anche NHK, la tv pubblica giapponese (una sorta di Rai nipponica), ha mandato a Bergamo una sua troupe per seguire la presentazione degli esposti e raccontare cosa è successo qui. Susumu Kojima con il suo operatore Ashida Masato, nei giorni scorsi è stato anche ad Alzano Lombardo e Nembro, i paesi più colpiti dalla pandemia.

Sono curiosi di sapere ogni particolare, pongono qualsiasi tipo di domanda agli intervistati. Nemmeno in Giappone il Covid è stato vissuto come qui da noi: “Non è facile far capire nel nostro Paese cosa è successo qui – spiegano – forse solo voi che l’avete provato in prima persona potete farlo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.