È un 76enne di Dalmine il ciclista morto a Malpaga - BergamoNews
Domenica mattina

È un 76enne di Dalmine il ciclista morto a Malpaga

La vittima è Giovanni Quadri, 76 anni di Dalmine.

Era uscito domenica mattina come faceva spesso con la sua bicicletta, una passione quella per il ciclismo che lo ha accompagnato per tutta la vita.

Alle 11.20 un legnetto si è incastrato nella ruota davanti facendolo catapultare sulla strada. Un tonfo violento che gli è costato la vita. La vittima è Giovanni Quadri, 76 anni di Dalmine. Con sé non aveva i documenti ma un cellulare che è stato utile per rintracciare i famigliari.

Alcuni automobilisti e altri ciclisti che hanno assistito alla scena hanno chiesto l’intervento immediato dei medici e dei carabinieri. Purtroppo all’arrivo dell’ambulanza i medici non hanno potuto che constatare la morte del 76enne.

leggi anche
  • Il dramma
    Legnetto finisce nella ruota: ciclista cade e muore a Malpaga
    ambulanza
  • Domenica mattina
    Bimbo di 4 anni cade e batte la testa agli Spiazzi dell’acqua
    Generico luglio 2020
  • Alto sebino
    Castro, scontro frontale tra due moto: traffico paralizzato
    incidente a Castro
  • Martedì alle 12
    Ciclista investito a Lenna: l’elisoccorso in azione
    Ciclista investito
  • In tribunale
    Bergamo, morì inciampando per strada: a processo due responsabili dei lavori
    Via statuto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it