BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mountain bike, nuovo intervento di ablazione per Chiara Teocchi

La 23enne di Ponteranica dovrà tornare sotto i ferri per risolvere alcune aritmie cardiache che la accompagnano da alcuni anni

La corsa verso Tokyo 2021 appare sempre più stregata per Chiara Teocchi.

Costretta a fermarsi a causa di alcuni problemi fisici dopo il debutto alla 4Stage Race Lanzarote , la 23enne di Ponteranica ha raccontato sui social la situazione che l’ha tenuta lontana dalle gare.

Oltre al Coronavirus che ha fermato il mondo del ciclismo, la portacolori della Santa Cruz FSA ha dovuto combattere con alcune aritmie cardiache che l’accompagnano da alcuni anni.

“A settembre 2018 per la prima volta, dopo un test fisico, mi sono state diagnosticate alcune aritmie cardiache ma fortunatamente erano piuttosto semplici e non così preoccupanti. Da allora, ogni sei mesi, mi sono tenuta controllata con le visite specialistiche ed esami precauzionali – ha spiegato la biker orobica -. Nel febbraio 2020 mi sono recata al CONI per eseguire le visite preolimpiche che gli atleti selezionati devono normalmente eseguire. In questa occasione sono state riscontrate particolari complicazioni delle mie aritmie e sotto il consiglio dei medici del CONI ho eseguito un primo intervento di ablazione che purtroppo non ha portato i risultati sperati”.

Nonostante l’operazione e le precauzioni prese, l’azzurra sarà costretta a tornare sotto i ferri con l’augurio di superare l’annoso ostacolo e continuare ad inseguire il sogno a cinque cerchi che l’ex campionessa europea di ciclocross insegue da anni.

“Pensando fosse un problema legato allo stress ed al sovrallenamento, ho osservato un periodo di detraining di 3 mesi dopo di che ho rifatto tutti gli esami, ma la situazione non era cambiata. Da qui la scelta di una consultazione con uno dei migliori medici italiani nello studio del problema delle aritmie, il professor Domenico Corrado, che finalmente mi ha dato notizie positive, ma è necessario un secondo intervento – ha sottolineato Teocchi -. La prossima settimana subirò quindi una nuova operazione di ablazione all’ospedale San Raffaele di Milano e non nascondo d’essere molto ottimista. In questi ultimi mesi ho dovuto affrontare momenti davvero difficile, sia nella vita privata che nella mia vita professionista dello sport, e non potete immaginare quanta voglia abbia di tornare finalmente alla normalità”.

 

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.