BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chazz, la musica nelle vene: nuovo videoclip con l’interazione dei follower

Cesare Dentella, classe 1996 di Selvino, si rivela a noi attraverso la sua passione per la musica, svelando il suo nuovo progetto che esce oggi sabato 11 luglio, realizzato in modo interattivo coi followers.

Più informazioni su

“Sono un musicista. Ho un gruppo e da poco ho avviato anche un progetto da solista. Insegno chitarra ai ragazzi e studio psicologia.”. Queste sono le parole di Cesare Dentella, in arte Chazz, quando gli chiedo di presentarsi. Una manciata di parole che descrivono quella che è la sua vita: la musica e dedizione.

Con la sua band suona metal, ma lui stesso rivela che canta qualsiasi genere “basta che gli piaccia”. Se si va sul profilo di Instagram del cantante lo si può ascoltare mentre fa i vocalizzi e urla con la voce roca e con quella cattiveria genuina tipica dei cantanti del suo genere. Quando gli ho chiesto quale fosse il cantante che maggiormente lo aveva ispirato ride. “Tiziano Ferro, anche se so che non si direbbe. A casa mia si ascoltava solo lui quando ero piccolo e o ti piaceva… o ti piaceva!”.

Si innamorò della musica o, meglio, si accorse di amarla così tanto quando partecipò ad una gara di band di paese. Partecipò con i suoi amici quando aveva più o meno dodici anni portando una canzone dei Sonohora.

Abbiamo parlato dei suoi progetti e dei suoi sogni, ma lui, come molti, ha dovuto mettere da parte i desideri a causa del Covid “Prima dell’epidemia le cose stavano andando molto bene. Avevamo molte date fissate, anche una all’estero. Su Spotify la band andava alla grande: siamo arrivati a un milione di ascolti e sarebbe dovuto uscire il nostro disco. Il Covid ci ha bloccati in un momento molto florido per la nostra carriera. Questo un po’ mi spaventa. È stata veramente dura vedere tutte le date cancellate e l’uscita del disco posticipata. Abbiamo riconfermato alcune date, però. Ad esempio, il primo agosto avremo un concerto.”

“Un concerto rispettando le norme di sicurezza – precisa Chazz con un filo di amarezza – mi piace quando il pubblico si ‘ammazza’ sotto al palco (ride), questa cosa mi mancherà un po’, dovranno restare tutti seduti”.

Nonostante un filo di malinconia nella sua voce, riprende presto il sorriso quando inizia a parlare del suo ultimo progetto; come ogni vero artista è riuscito a trasformare il periodo di lockdown in un’opportunità di crescita personale. “Sono stato contattato da due ragazzi. Erano interessati a realizzare un videoclip di una cover. Ci siamo organizzati e l’abbiamo girato.”

E fino a qui ci si chiede cosa ci sia di innovativo, ma la risposta a questa domanda arriva ben presto: “L’intero video è stato realizzato in base a quello che decidevano i fan”. Esatto l’innovazione è stata proprio questa: tramite le storie di Instagram Chazz ha fatto scegliere ai propri follower quali elementi avrebbe dovuto contenere il suo video: deve finire bene o male? Quali oggetti devono esserci sul set? Qual è l’ambientazione più adatta?

Cesare Dentella Chazz

Il frutto di questa realizzazione interattiva si può vedere a partire da oggi (Cosa aspettate?).

Nonostante Chazz sia completamente consapevole del fatto che il duro lavoro di questi anni l’ha portato sempre più in alto gli chiedo comunque se sia mai stato criticato. “Anche se cento persone ti fanno i complimenti, ti basta un solo commento negativo a mettere tutto in discussione. L’ambiente artistico è complicato, si sa, ma ho avuto la fortuna di avere vicino sempre qualcuno che mi sostenesse. Alcune volte le persone attorno a me erano tante, altre volte erano poche, ma mi hanno permesso di non arrendermi mai.”

Sogna i Guns N’ Roses, i loro videoclip e le loro canzoni che non lo stancano mai, ma quando pensa al suo futuro non ha dubbi: “non mi interessa se sarò davanti a diecimila persone o al parchetto sotto casa: tra dieci anni avrò in mano una chitarra.”

La stessa chitarra che oggi insegna a suonare ai suoi allievi. “Qualche volta arrivano a lezione e mi dicono che hanno visto i miei video, che gli è piaciuto quello che ho cantato o come l’ho cantato. A volte mi dicono anche che un giorno vogliono fare quello che faccio io.”

E tu cosa rispondi? “Dico loro di lanciarsi in tutto, in ciò che amano, in nuove esperienze, in nuovi incontri, in nuove situazioni senza preoccuparsi troppo. Li invito a fare solo ciò che li fa stare bene e li rende felici.”

Fa una breve pausa, ci pensa bene e, alla fine, aggiunge “e di studiare. Se no non vai da nessuna parte!” (Ride)

Insomma, ha le idee chiare, ha il futuro nelle sue mani e non sembra voglia lasciare la sua vita al caso, anzi, è molto determinato e consapevole delle sue capacità. Nelle sue vene ci sono le note e il suo cuore canta la melodia che queste compongono.

Noi di BGY non possiamo far altro che augurargli – e augurare anche alla sua band – il meglio… e ora correte a guardare il nuovo video!

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.