BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Disagi motorizzazione, Belotti e Pergreffi in pressing dal Prefetto e Ministero

La situazione già grave, con il lockdown si è aggravata tanto da arrivare a 12.000 utenti in attesa dell’esame per la patente.

I pesanti disagi che stanno subendo da mesi le autoscuole e le aziende di autotrasporti di Bergamo a causa della mancanza di personale alla locale motorizzazione civile sono stati al centro di una serie di incontri tenuti dai parlamentari leghisti Daniele Belotti e Simona Pergreffi. La situazione già grave, con il lockdown si è aggravata tanto da arrivare a 12.000 utenti in attesa dell’esame per la patente.

“ Nei giorni scorsi – spiegano il deputato e la capogruppo Lega in Commissione Trasporti del Senato – abbiamo posto il problema dei lunghissimi tempi di attesa per gli esami della patente e delle revisioni dei mezzi pesanti prima al prefetto di Bergamo Enrico Ricci e oggi abbiamo avuto un incontro al Mit con la Capodipartimento per i trasporti, gli affari generali e il personale Speranzina De Matteo”.

Dal colloquio odierno sono emerse delle soluzioni e alcuni obiettivi:

  • Al fine di ridurre i tempi di attesa la Motorizzazione orobica prevede di avvalersi, anche per il mese di agosto, della collaborazione di personale esaminatore della sezione di Lecco, e da settembre della sezione di Sondrio.
  • Sempre da settembre, pandemia permettendo, la Direzione Generale Nord Ovest metterà in atto il piano di interventi concordato con le associazioni delle autoscuole e presentato in un’assemblea a Treviglio lo scorso 10 gennaio, che prevedeva l’invio di esaminatori a Bergamo da Genova, Milano, Brescia nonché una task force da Roma, che per il mese di febbraio aveva dato origine a ottimi risultati ma che poi è stato sospeso causa Covid.
  • È prioritario sbloccare dal punto di vista normativo la posizione dei cento addetti già abilitati alle funzioni di esaminatore, di cui tre in servizio a Bergamo, che non sono ancora operativi per la mancanza del profilo di assistente.

“A tal riguardo – specificano Belotti e Pergreffiripresenteremo nuovamente degli emendamenti al decreto Semplificazione in arrivo nei prossimi giorni al Senato e poi alla Camera. Questo sbloccherebbe anche la possibilità di poter assumere, per l’emergenza, anche personale con il diploma invece della laurea, vista l’indisponibilità di ingegneri a venire a svolgere l’attività nelle motorizzazioni del Nord, in particolare quelle di zone dove il costo della vita è più alto come in Lombardia e Veneto”.

“ Sia al Prefetto che al capodipartimento – continuano Belotti e Pergreffi – abbiamo rimarcato la necessità che venga ripresa al più presto l’attività agli sportelli e negli uffici della Motorizzazione, perché non tutte le mansioni si possono svolgere in smartworking. In questo momento gli utenti e gli operatori privati, come autoscuole, autotrasportatori e agenzie di pratiche automobilistiche, stanno pagando gravissimi disagi che mettono a rischio decine di attività con centinaia di posti di lavoro”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.