BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, il dramma del Covid diventa un quadro donato alla città

L'opera "Libera Nos", dipinta durante l'emergenza dal pittore Fausto Nazer, verrà consegnata al Ducato di piazza Pontida

Sarà donato a Bergamo il quadro “Libera Nos”, dipinto durante l’emergenza coronavoris dal pittore Fausto Nazer, originario di Venasca (Cuneo).

L’opera pittorica rappresenta la disperazione e la sofferenza collettiva provata durante la quarantena. Una sensazione di male assoluto ma condiviso, reso più evidente dalla concentrazione soffocante di personaggi sulla tela che si confondono in un comune dolore. Solo un uomo vestito da medico spicca tra la folla, con il suo camice azzurro, che si tocca il cuore dove è disegnata la bandiera italiana a ribadire il senso di comunità che ha prevalso in questi mesi. L’artista vuole ricordare che con l’impegno del personale sanitario e l’unione del Paese è possibile uscire dalla crisi insieme, coesi.

Con il dono del quadro le comunità del Saluzzese, della Granda e di tutto il Piemonte vogliono esprimere la loro vicinanza e la solidarietà al territorio più colpito dalla pandemia. “Ho dipinto di getto ‘Libera Nos’, sull’onda emotiva di quei camion carichi di bare che portavano vie le vittime a Bergamo – ha spiegato l’artista a Laguida.it -. Mi sono ispirato agli affreschi medievali delle nostre chiese, dove spesso ricorre il tema della gente afflitta da guerre ed epidemie. Sono felice di poter portare il mio quadro in dono agli amici bergamaschi”.

A ricevere il quadro sarà il Ducato di Piazza Pontida, a fine estate, gemellato con Saluzzo per la presenza delle maschere del Giopì e della Margì al Carnevale della piccola città del Piemonte.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.