BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riconoscimento facciale a distanza per la carta nazionale dei servizi

La Camera di commercio ha avviato una modalità tutta a distanza per l’emissione della firma digitale. Novità anche nell’offerta di altri servizi da remoto

La Camera di commercio di Bergamo ha iniziato ad offrire una nuova modalità a distanza per il rilascio della carta nazionale dei servizi.

Ora è infatti possibile richiedere i dispositivi di firma mediante riconoscimento personale a distanza con consegna a domicilio tramite il servizio postale. La nuova procedura prevede l’utilizzo di un dispositivo dotato di webcam e non comporta costi aggiuntivi. Durante la fase di riconoscimento sarà richiesta l’esibizione in originale dei documenti di identità e della tessera sanitaria. Per accedere al servizio basta prenotarsi su https://card.infocamere.it.

L’emergenza sanitaria Covid-19 è servita da stimolo per introdurre anche altre innovazioni nei servizi camerali. In particolare, l’offerta di servizi a distanza si è ampliata a prestazioni che non erano mai state offerte prima in tale modalità: per esempio la costituzione delle startup o la consulenza dello sportello brevetti e marchi nelle fasi preliminari al deposito. A distanza anche l’incontro con l’esperto di tutela della proprietà industriale per la valutazione dell’idea brevettuale e la formulazione di un parere tecnico-scientifico di primo livello. Il conservatore del registro delle imprese Andrea Vendramin sottolinea che “La Camera di Bergamo è una delle poche camere ad offrire il servizio di costituzione delle startup a distanza, tanto che ci siamo trovati a trattare alcune richieste di imprese provenienti da altre regioni italiane e questo ci ha lusingato”.

Anche l’offerta formativa di Bergamo Sviluppo è ora tutta disponibile tramite webinar, come spiega il direttore Cristian Arrigoni: “1scosso notevole interesse in tutti i campi, ossia l’internazionalizzazione, la creazione d’impresa, la digitalizzazione e l’innovazione.”
Le mediazioni civili e commerciali si svolgono ancora in modalità telematica. Questa strada, che richiede l’accordo delle parti e del mediatore, era aperta anche in tempi precedenti alla crisi ma ora si è rivelata una risorsa preziosa per non interrompere il servizio. Per altro verso, la Camera di commercio sta assicurando la fluida gestione delle domande di contributo e modalità dei pagamenti, rappresentano un concreto aiuto rivolto alle imprese della provincia.

Per quanto deve essere svolto solo in presenza, come il ritiro dei documenti per l’estero, la vidimazione di libri sociali, registri e formulari, la richiesta di certificati camerali, di carte tachigrafiche o il deposito di marchi e brevetti, gli sportelli ricevono di mattina dal lunedì al venerdì, necessariamente su appuntamento e nel rispetto del Protocollo Sicurezza adottato. Le visure del Registro imprese non vengono emesse a sportello, essendo disponibili da www.registroimprese.it. Inoltre ogni legale rappresentante, utilizzando la propria firma digitale (CNS), può accedere al Cassetto digitale dell’imprenditore e ottenere gratuitamente visura, statuto e gli altri documenti depositati nel Registro imprese.

Commenta il segretario generale M. Paola Esposito: “Abbiamo oggi una Camera che, insieme alla sua azienda speciale Bergamo Sviluppo, è al passo con i tempi, una Camera che, messa alla prova dall’emergenza, ha saputo riorganizzarsi, trasponendo attività e servizi da remoto grazie a infrastrutture informatiche all’altezza che ci hanno consentito con il lavoro agile emergenziale di essere sempre vicini alle imprese e ai suoi utenti. Il processo avviato per necessità in questo periodo ci servirà da stimolo per introdurre altre innovazioni”. 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.