Concerto alla Cornabusa per la gente di montagna falciata dal Covid - BergamoNews
Sant'omobono

Concerto alla Cornabusa per la gente di montagna falciata dal Covid

Al Santuario della Cornabusa di Sant'Omobono Terme, domenica 5 luglio, si è così svolto “Spirit”, un concerto ad opera del soprano Silvia Lorenzi e del maestro Stefano Gatti al pianoforte

È con la musica che l’Amministrazione Comunale di Sant’Omobono Terme ha voluto celebrare la memoria per la gente di montagna che ci ha lasciato a causa della recente emergenza sanitaria da Covid 19.

Nel giorno dedicato alla montagna, nel caratteristico Santuario della Cornabusa di Sant’Omobono Terme, domenica 5 luglio si è così svolto “Spirit”, un concerto ad opera del soprano Silvia Lorenzi e del maestro Stefano Gatti al pianoforte, organizzato dall’Associazione Cinema e Arte, nell’ambito della decima edizione del Festival delle Alpi di Lombardia.

Con il patrocinio di Regione Lombardia e la collaborazione del Consorzio Bim, l’Assessorato alla Cultura ha inaugurato così la ripartenza sul territorio di una serie di eventi e manifestazioni che caratterizzeranno la stagione estiva nel paese valdimagnino.

“È stato un omaggio alle nostre Orobie e alle terre montuose di tutta la Lombardia, in memoria di quelle persone della montagna che non ce l’hanno fatta” afferma Roberto Gualdi, presidente dell’Associazione Montagna Italia.

Il soprano Silvia Lorenzi e il maestro Stefano Gatti

“Quando ho ricevuto la proposta di accogliere questo momento musicale non ho esitato ad accettare, conoscendo lo spessore e la qualità professionale dei musicisti. Dopo il triste e difficile momento passato, ho pensato che il Santuario della Cornabusa, luogo centrale della vita spirituale e religiosa della nostra gente, potesse essere il posto ideale dove ricordare le vittime della pandemia e, nel contempo, ove celebrare la bellezza delle nostre Orobie” spiega Stella Sirtori, assessore alla Cultura del Comune di Sant’Omobono.

Gualdi, Lorenzi, Stella Sirtori, Ivo Mazzoleni e Gatti

Al concerto, tra le persone distribuite dentro e fuori il Santuario, a rispetto del distanziamento previsto dalla legge, erano presenti il Sindaco Ivo Manzoni, l’Assessore regionale Lara Magoni, il consigliere regionale Alex Galizzi, il Presidente del Consorzio Bim Carlo Personeni, il Presidente della Comunità Valle Imagna Roberto Facchinetti e altre autorità locali.

leggi anche
  • Con paolo mazzucchelli
    La nascita del rock’n roll: a Fino del Monte torna “Lontano da…”
    lontano da 2020
  • Sabato 22 agosto
    Alla Piana del Gleno suggestivo concerto dedicato ai cantautori con Giorgio Cordini
    giorgio cordini
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it