BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Malinovskyi è furbo e pericoloso, Sutalo e Tameze convincono da subito

Più informazioni su

SPORTIELLO 6: Sicuro in presa alta al 12’ della ripresa. Poi assiste da spettatore indisturbato.

SUTALO 6,5: Esordio subito positivo al 4’ quando costringe Carboni al giallo che sarà poi pesante per l’andamento della gara. Rischia poco limitandosi spesso al compitino come capita spesso all’esordio.

TOLOI (39’ st) S.V.

CALDARA 5,5: Rinvio di testa da dilettante che per sua fortuna la Var individua con un mano di Simeone per dare l’annullamento del gol. Cancellato il gol, non il disagio del ragazzo di Scanzo, spesso in sofferenza su Simeone.

PALOMINO 6,5: Quando va lui su Simeone si spegne la luce. Giallo su Nainggolan che lo porta alla squalifica.

HATEBOER 6: Sfortunato di testa all’inizio del secondo tempo nel colpire il palo, con l’urlo del gol a chiudergli la gola. Sinistro sbilenco in fase difensiva che procura un corner pericoloso al 10’ del secondo tempo.

GOSENS (28’ st) S.V.

DE ROON 7: Con la fascia di capitano, fa il regista e il “Suarez” degli anni ’60 con un lancio di 70 metri che porta al rigore su Malinovoskyi.

TAMEZE 7: Più de Roon che Freuler, verrà utile. Non si limita al compitino, buon senso tattico e fisico da vendere. È già più di una alternativa ai titolari.

CASTAGNE 6: Spreca al 36’ di testa un’occasione da gestire meglio. Poi si limita a tenere posizione e gestire il vantaggio numerico in campo.

PASALIC 6,5: Sempre presente nelle azioni più pericolose. Potrebbe fare meglio di testa al 21’, su assist di Malinovoskyi.

GOMEZ (Dal 15’ st) 6: Entra per tenere palla e abbassare il ritmo partita, senza puntare al raddoppio che avrebbe chiuso ogni discorso.

MALINOVSKYI 7: Furbo sul rigore a costringere il ragazzo Carboni a fallo ed espulsione. Pericoloso sulle punizioni e sugli inserimenti centrali, Gasperini vuole di più perché vede qualità che possono fare la differenza.

ILICIC (Dal 15’ st) 6: Svelato il mistero del suo mancato impiego: non è pronto, altrimenti con l’uomo in più avrebbe fatto la differenza. Servirà nel procedere del campionato.

MURIEL 7: Prima inventa un sinistro che solo il palo non lo aiuta, poi sul rigore diventa impeccabile. Sempre pericoloso.

ZAPATA (Dal 15’ st) 6: Non fortunato nelle occasioni in area di rigore. Quando subentra fatica a carburare.

 

GASPERINI 6,5: L’Inter che perde non gli fa un baffo. Decide di partire senza Papu e Zapata, con Ilicic inizialmente ancora fuori a destare più di una domanda. Fuori anche Gollini ed esordio di Sutalo per un turnover che riporta la memoria al famoso Atalanta-Napoli dove iniziò tutto. Zenga che non aveva mai perso si adegua, Gasperini si rammarica per non avere chiuso prima la gara e avere concesso fin troppo al Cagliari nel finale.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.