Quantcast
'Nember United', una t-shirt per aiutare i bimbi disabili del centro diurno - BergamoNews
Solidarietà

‘Nember United’, una t-shirt per aiutare i bimbi disabili del centro diurno

In campo per Nembro anche Roby Facchinetti e il Vava. Le magliette costano 10 euro, ecco dove si possono acquistare

Un progetto benefico il cui ricavato sarà interamente devoluto ai bambini disabili che frequentano il Centro Diurno di Nembro, per attività ricreative e laboratori. Sono le t-shirt ‘Nember United’, create dalla società Nembrese Academy in collaborazione con l’artista Gianni Bergamelli.

Il costo delle maglie da donna e uomo è pari a 10 euro e i negozi di Nembro dove si possono acquistare sono: A Caffè, Attimo Abbigliamento, Camilla Ortofrutta, Foto Quaranta, Giancarlo Parrucchiere, Ottica Valoti e Studio Tecnico Alborghetti.

Durante il drammatico mese di marzo, Nembrese Academy tramite i soci fondatori, i genitori dei bambini e supporter vari della squadra aveva anche donato al Comune 5.200 euro per l’emergenza Coronavirus.

Nember United t shirt
Le magliette 'Nember United' create dalla Nembrese Academy
Nember United t shirt
Nember United t shirt
Nember United t shirt
Nember United t shirt
leggi anche
Alessia Rota
L'esame
Alberghiero di Nembro, la maturità ai tempi del Covid
Nembro
La celebrazione
Nembro, la messa per ricordare le 188 vittime del Covid: un rintocco di campana per ognuno di loro
franco locatelli
Ad agorà
Locatelli: “Su Alzano e Nembro segnalato per tempo, ha deciso la politica”
Nembro riparte
Il reportage
Nembro riparte con dignità e una certezza: “La zona rossa avrebbe cambiato la storia dei paesi vicini”
Chei de Berghem
L'iniziativa
“Chei de Berghem” e le magliette per i fondi alla Croce Rossa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it