BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confcooperative, il consiglio elegge i tre vicepresidenti

Sono Cinzia Baronchelli, Carlo Mangoni e Massimo Monzani. Il 4 luglio la giornata internazionale delle cooperative

Si è insediato venerdì 3 luglio il Consiglio Provinciale di Confcooperative Bergamo, eletto lo scorso 20 giugno dall’assemblea dei delegati delle cooperative bergamasche: il consiglio ha nominato i tre vicepresidenti e il consiglio di Presidenza che costituiranno l’organo esecutivo dell’associazione di via Serassi.

I nomi

I vicepresidenti eletti sono Cinzia Baronchelli, esponente delle cooperative dell’alta Valle Seriana a cui verrà affidata una delega in particolare sui temi del aree montane, il rapporto con i Gal e il Turismo sociale; Carlo Mangoni, vice presidente della BCC di Caravaggio che curerà in particolare le relazioni col sistema del credito cooperativo; Massimo Monzani, a cui andrà una delega importante come quella dei servizi alle imprese associate, con la designazione anche ad assumere la presidenza del Centro servizi Csa Coesi di Confcooperative Bergamo, la struttura di servizi sempre più affermata come riferimento di tutto il settore dell’economia sociale bergamasca, il cui CdA verrà rinnovato a fine mese.

Durante il consiglio, il presidente Giuseppe Guerini ha ricordato la Giornata internazionale delle cooperative delle Nazioni Unite che si celebra il 4 luglio e che quest’anno ha individuato come titolo: “Cooperatives for Climate Action”. “I cambiamenti climatici – ha sottolineato il presidente di Confcooperative Bergamo – incidono gravemente sui mezzi di sussistenza delle persone in tutto il mondo, in particolare sui gruppi più svantaggiati come piccoli agricoltori, donne, giovani, popolazioni e minoranze etniche, che devono far fronte a catastrofi naturali estreme e al degrado delle risorse naturali. Per questo è importante che le cooperative, anche a livello locale, si impegnino a contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici e alla promozione di un’idea di sviluppo sostenibile e inclusivo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.