BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“I tre milioni e mezzo ricevuti dal Comune? Treviglio investa sui giovani”

L'appello del capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, Laura Rossoni: "L'amministrazione non pensi solo a un consenso immediato"

Ha ricevuto 3.5 milioni e mezzo il Comune di Treviglio attraverso i sussidi del governo per l’emergenza Coronavirus. In parte, l’amministrazione li ha iniziati a distribuire alle famiglie messe in difficoltà economica dalla pandemia, mentre un’altra grossa fetta verrà usata nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

Per questo Laura Rossoni, capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale, ha firmato una mozione con la quale chiede a sindaco e giunta di investire sui giovani, oltre che sulla prevenzione dal contagio di Covid-19 con nuovi test sierologici in città.

“Una parte della somma ricevuta serve per coprire le minori entrate causate dalla pandemia, ma una parte significativa va destinata agli investimenti – spiega Rossoni -. La nostra idea è che questi contributi non debbano essere spesi pensando a un consenso immediato, ma vadano investiti nel futuro e quindi nei giovani, la categoria che più subirà gli effetti negativi della crisi”.

Investire come? “Modernizziamo e informatizziamo gli istituti scolastici e la didattica, garantiamo a tutti, in concreto, il diritto allo studio. E poi – continua – facciamo una ricognizione seria sulla situazione del virus in città con almeno 20mila test sierologici gratuiti e almeno 5mila tamponi. Il resto dei contributi destiniamolo alle realtà economiche di piccole dimensioni e alle famiglie in difficoltà, soprattutto quelle che vedranno una diminuzione del reddito per la perdita di lavoro causata dalla pandemia”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.