Bergamo, cambiano gli orari dei dehors in città: il venerdì e il sabato si chiude all'1 - BergamoNews
In vigore dal 2 luglio

Bergamo, cambiano gli orari dei dehors in città: il venerdì e il sabato si chiude all’1

La decisione dell'Amministrazione comunale ha decorrenza immediata.

Con l’obiettivo di favorire il distanziamento sociale, evitare la somministrazione di alimenti e bevande in ambienti chiusi, garantire la maggior offerta commerciale possibile nel rispetto delle norme di sicurezza imposte, l’Amministrazione comunale di Bergamo, com’è noto, ha autorizzato la posa di tavoli e sedie di fronte alle attività di somministrazione, nelle aree limitrofe, in piazze e luoghi specificatamente individuati.

Anche in relazione agli esercizi posti nelle vicinanze di corsie preferenziali di autobus, che si è deciso di utilizzare per questo scopo, l’Amministrazione ha valutato di modificare, con decorrenza immediata, gli orari di chiusura che pertanto sono:

– da domenica a giovedì, chiusura alle 24
– venerdì e sabato, chiusura all’1 del giorno successivo.

Esclusivamente per gli esercizi posti sulla corsia preferenziale degli autobus in via Broseta, gli orari di apertura e chiusura sono i seguenti:

– da lunedì a giovedì, dalle 19 alle 24
– venerdì e sabato, dalle 19 all’1 del giorno successivo
– domenica, dalle 12 alle 24

Più informazioni
leggi anche
  • Anti contagio e non solo
    Bergamo più bella e animata coi dehors. E dove c’è vita cala la malavita: perché non tenerli?
    Dehor a Bergamo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it