Quantcast
"Nei mesi più duri del Covid ogni nostro volontario ha lavorato più di 600 ore" - BergamoNews
Bonate sopra

“Nei mesi più duri del Covid ogni nostro volontario ha lavorato più di 600 ore”

Il consigliere comunale Tullio Angioletti ringrazia la Protezione Civile a nome della comunità: "Il Coronavirus è stato anche solidarietà"

Il Coronavirus in Bergamasca non è stato solo dolore, sofferenza e morte. È stato anche solidarietà, come vuole testimoniare il Comune di Bonate Sopra: “In questi mesi siamo stati accompagnati dai numeri dei contagiati e delle vittime del Covid-19 – spiega Tullio Angioletti, consigliere comunale delegato alla Comunicazione -, ma ci teniamo a far risaltare anche altri numeri che raccontano il lavoro enorme della comunità in un momento drammatico della nostra vita”.

“Parliamo di oltre 600 ore di lavoro accumulate da ogni singolo volontario della Protezione Civile che in questi 4 mesi ha lavorato con una media di 5 ore giornaliere (festivi compresi), partendo dalle oltre 9 ore, notturne comprese, dei mesi di marzo-aprile, alle 4-5 odierne – continua -. Insomma, un lavoro vero e proprio!”.

Bonate Sopra

“Il Comune di Bonate Sopra ha supportato per il tramite degli uffici Servizi Sociali guidati dall’assessore Maria Fantini ben 289 buoni pasto – senza contare la consegna dei medicinali e delle mascherine – e aiutato 39 famiglie in difficoltà, con l’aiuto di 22 cittadini che con spirito di solidarietà si sono offerti volontari in questo momento emergenziale. Un ringraziamento – conclude Angioletti – va quindi a tutti quanti si sono prodigati, nel grande e nel piccolo, a fare comunità prestando il proprio servizio”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
La serata del ricordo delle vittime del Covid a Bergamo
Lettera a mattarella
“La strage del Covid e quelle responsabilità che nessuno vuole prendersi”
stefano scaglia
Ora sotto scorta
Lettera con proiettile e minacce per il presidente di Confindustria Bergamo Scaglia
mascherine
I dati della regione
Coronavirus, a Bergamo altri 13 casi. Mascherine fino a metà luglio: ufficiale
Alzano ospedale
La procura indaga
Quelle atipiche 110 polmoniti all’ospedale di Alzano tra novembre e gennaio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI