BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cus Pro Patria Test Match, terzo posto in staffetta per l’Atletica Pianura Bergamasca

Ripartenza in velocità per le ragazze dell'Atletica Pianura Bergamasca.

Ripartenza in velocità per l’Atletica Pianura Bergamasca.

La formazione di Martinengo ha onorato la partecipazione al “Cus Pro Patria Test Match” conquistando il podio nella staffetta 4×100 femminile vinta dalla squadra di casa.

Nella prima competizione ufficiale in Lombardia dopo lo stop causato dal Coronavirus, Francesca Dal Molin, Chiara Naccarato, Rebecca Provenzi e Makissia Bamba hanno sfiorato la piazza d’onore terminando in 49”94.

A condurre le ragazze orobiche a soli 12 centesimi dal quartetto della Nuova Atletica Varese è stata la 15enne urgnanese che, grazie un’ottima ultima frazione, ha chiuso il gap accumulato in precedenza.

“Buon avvio stagionale che ci ha imposto un obiettivo in vista del ritorno alla normalità e alla possibilità di tornare a correre in tutte le corsie – ha spiegato Makissia Bamba nel dopo-gara -. Non avendo avuto molto tempo per provare, manca ancora un po’ il feeling con le compagne di squadra, tuttavia l’intento è di migliorarci sempre”.

Molta sfortuna invece per la compagine maschile che, a causa della caduta del testimone poco dopo il secondo cambio, non ha avuto modo di completare la gara.

Centocinquanta metri da record per Chituru Ali che, dopo l’exploit di Brusaporto, si è ulteriormente migliorato realizzando la nuova miglior prestazione italiana Under 23 sulla distanza.

L’ostacolista del Cus Insubria Varese Como ha stupito ancora una volta i tecnici presenti al Centro Sportivo “XXV Aprile” fermando il cronometro in 15.38 (vento +1.0), avvicinando il primato assoluto di Giovanni Puggioni, lontano poco più di due decimi.

“Sono arrivato qui in forma e questo è un bel risultato che mi fa sperare bene per la stagione, non pensavo di andare così forte – ha sottolineato il 21enne di Albate -. Durante la quarantena non avevo a disposizione gli ostacoli, allora mi sono detto di provare all’inizio con le distanze piane per poi riprendere più avanti le gare con le barriere”.

Niente da fare per Fausto Desalu (Fiamme Gialle) che si è dovuto accontentare del secondo posto in 15”46 vincendo l’attesto duello a distanza con Federico Cattaneo (Aeronautica Militare), terzo in 15”68.

ilaria luzzana

“Sono felice perché non gareggiavo da molto e finalmente sono tornato ad affrontare gli altri avversari. Questo esordio voleva esser una specie di rodaggio per far muovere le gambe in contesti diversi da quelli dell’allenamento, anche se sono un po’ meno contento per una partenza un po’ lenta e un cambio un po’ troppo repentino di passo – ha raccontato dopo il traguardo il velocista cremonese -. La prima parte di stagione sarà dedicata ai 100 metri con appuntamenti a Vittorio Veneto e Savona. Già a Rieti potrei testarmi sui 200 e poi proseguire su questa distanza fino a fine stagione”.

In chiave bergamasca prosegue il percorso di Samuele Maffezzoni (Atletica Bergamo 1959) che, dopo il test sui 200 metri ostacoli di Mariano Comense, ha colto il nono posto in 16”44.

Quattrocento metri con personale per Virginia Troiani (Cus Pro Patria Milano) che, sulla pista di casa, ha tagliato il traguardo in 53”02 migliorandosi dopo due anni di oltre mezzo secondo.

La giovane milanese si è lasciata alle spalle le sorelle Serena (54”42) e Alexandra (55”16), con la prima in grado di abbassare il personal best di sei decimi.

“Non so dire se me l’aspettavo, ma in allenamento stavo bene e ci credevo – ha confessato Virginia Troiani -. Volevo solo divertirmi oggi e mi sono divertita parecchio!”.

In conclusione nel mezzofondo buona prestazione per Ilaria Luzzana (Gruppo Alpinistico Vertovese, nella foto qui sopra) che, alla seconda uscita stagionale, ha concluso la prova degli 800 metri in quinta posizione con il tempo di 2’16”41.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.