Pedrengo, rubano bici da mille euro: nei guai due minorenni della zona - BergamoNews
Il piano

Pedrengo, rubano bici da mille euro: nei guai due minorenni della zona

Incensurati e di buona famiglia, l'avevano nascosta in un garage. Sono stati denunciati alla procura dei minori. Sorpresi i genitori

Due ragazzi di 17 anni, di Seriate e Pedrengo, incensurati e di buona famiglia, sono finiti nei guai per aver rubato una bicicletta da mille euro. È successo nei giorni scorsi fuori da un bar di Pedrengo, dove un uomo aveva lasciato la propria due ruote, di marca Specialized, mentre era entrato a bere un caffè.

Un piano ben organizzato quello dei due giovani, che l’aveano preparato con appostamenti nei giorni precedenti. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza del paese. Uno di loro è arrivato a bordo di un’altra bici, l’ha posteggiata, è salito in sella alla Specialized e se n’è andato.

Poco dopo è arrivato il secondo 17enne, ha preso il mezzo dell’amico ed è partito. I due si sono ritrovati fuori dalla casa di uno di loro, a Seriate, dove hanno nascosto la bici rubata in garage.

Nel frattempo il proprietario si è accorto del furto e ha contattato la polizia locale. Gli agenti hanno visionato le immagini delle telecamere, hanno notato i due ragazzi e il loro raid. Dopo aver visto che si erano diretti a Seriate, hanno contatto i colleghi del comando di via Paderno.

Gli agenti seriatesi hanno raccolto l’identikit dei due giovani, con la descrizione di come erano vestiti. Qualche ora dopo li hanno notati mentre camminavano per le vie del paese, con indosso gli stessi abiti. Dopo averli controllati e messi alle strette, hanno ritrovato la bici nel garage dove era stata nascosta.

La due ruote, del valore di circa mille euro, è stata restituita al proprietario, che ha ringraziato gli agenti di Pedrengo e di Seriate. I due minorenni, tra lo stupore dei genitori per quel che avevano fatto, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i minorenni di Brescia per furto aggravato in concorso furto aggravato in concorso.

La polizia locale di Seriate durante uno dei servizi mirati per il controllo del territorio e anti-Covid, ha inoltre ritirato la patente a un 30enne tunisino, notato e inseguito mentre guidava in modo spericolato commettendo varie infrazioni al codice della strada. L’uomo, regolare in Italia, è stato fermato dalla pattuglia e trovato in possesso di una modica quantità di cannabis. Gli è stata ritirata la patente per il possesso ingiustificato di sostanze stupefacenti ed è stato sanzionato per circa 300 euro.

leggi anche
  • Venerdì
    Seriate, bimba di 2 anni precipita dal balcone al secondo piano
  • Giovedì
    Incendio a tarda sera alla Zappettini di Seriate: l’intervento dei Vigili del fuoco
  • Lunedì mattina
    Seriate, fuga di gas ed esplosione: muore 27enne, distrutta palazzina
  • Domenica 28 giugno
    Il Presidente Mattarella ricorda le vittime del Covid, come cambia la viabilità
  • Carabinieri
    Verdellino, una serra di cannabis in casa: denunciato
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it