Banche

Ubi-Intesa, Consob dà l’ok al documento d’offerta e al prospetto informativo

L'Offerta Pubblica di Scambio partirà il 6 luglio e terminerà il 28: per ogni 10 azioni Ubi ne verranno corrisposte 17 di Intesa Sanpaolo.

Con riferimento all’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria avente ad oggetto massime n. 1.144.285.146 azioni ordinarie di Unione di Banche Italiane S.p.A. (“UBI Banca”), comunicata in data 17 febbraio 2020 e oggetto di successivo comunicato stampa di avvenuto deposito del documento di offerta (il “Documento di Offerta”) presso Consob in data 6 marzo 2020 (l’“Offerta Pubblica di Scambio”), si rende noto che in data odierna (giovedì 25 giugno) Consob ha approvato:

– il Documento di Offerta relativo all’Offerta Pubblica di Scambio;
– il documento di registrazione, la nota informativa e la nota di sintesi (congiuntamente, il “Prospetto Informativo”) relativi all’offerta al pubblico delle azioni ordinarie, rivenienti dall’aumento di capitale sociale di Intesa Sanpaolo S.p.A. (“ISP”) a servizio dell’Offerta Pubblica di Scambio (l’“Aumento di Capitale per l’Offerta”), a pagamento e in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione, ai sensi dell’articolo 2441, comma 4, c.c., deliberato dal Consiglio di Amministrazione di ISP del 16 giugno 2020 nell’esercizio della delega allo stesso attribuita dall’assemblea straordinaria dei soci di ISP in data 27 aprile 2020 ai sensi dell’articolo 2443 c.c..

Periodo di adesione – Il periodo di adesione, concordato con Borsa Italiana S.p.A., ai sensi dell’articolo 40, comma 2, del Regolamento Consob 11971/1999, come successivamente modificato e integrato (il “Regolamento Emittenti”), avrà inizio alle 8.30 (ora italiana) del 6 luglio 2020 e terminerà alle 17.30 (ora italiana) del 28 luglio 2020 (estremi inclusi), salvo proroghe del periodo di adesione in conformità alla normativa applicabile. Il giorno 28 luglio 2020 rappresenterà, pertanto, salvo proroghe del periodo di adesione in conformità alla normativa applicabile, la data di chiusura dell’Offerta Pubblica di Scambio.

Corrispettivo – Per ciascuna azione UBI Banca portata in adesione all’Offerta Pubblica di Scambio,
ISP offrirà un corrispettivo unitario, non soggetto ad aggiustamenti, rappresentato da n. 1,700 azioni ISP rivenienti dall’Aumento di Capitale per l’Offerta (il “Corrispettivo”). Pertanto, per ogni n. 10 (dieci) azioni UBI portate in adesione all’Offerta Pubblica di Scambio saranno corrisposte n. 17 (diciassette) azioni ISP.

Le azioni ISP di nuova emissione rivenienti dall’Aumento di Capitale per l’Offerta avranno godimento regolare e, pertanto, attribuiranno ai loro possessori pari diritti rispetto alle azioni ordinarie di ISP già in circolazione alla data di emissione e saranno quotate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.. Il Corrispettivo verrà corrisposto alla data di pagamento, ossia il 3 agosto 2020 (salvo proroghe del periodo di adesione in conformità alla normativa applicabile).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
Generico giugno 2020
Federcontribuenti
Ogni famiglia italiana spende all’anno 3.700 euro in Iva sui consumi: Conte ha ragione
Generico giugno 2020
I pareri
Intesa-Ubi, Salini: “Esempio di rafforzamento necessario per il futuro”
banca intesa ubi banca
Oltre l'ops
Intesa-Ubi, a chi giova screditare il credito?
Messina Intesa san paolo
Il consigliere delegato di intesa
Intesa-Ubi, Messina: “Ora la parola passi agli azionisti”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI