Quantcast
Ripartenza: la maggior parte delle aziende bergamasche non chiede agevolazioni - BergamoNews

Co.ntact

Il sondaggio

Ripartenza: la maggior parte delle aziende bergamasche non chiede agevolazioni

Le conoscono ma più della metà dei campionati non ne fa uso: è il risultato di un'indagine compiuta da CDiN sulla ripresa post Covid-19

Ripartenza sì, ma non sempre con le agevolazioni. È questo il ritratto nato dall’indagine sulle aziende bergamasche compiuto da CDiN, che ha campionato parte delle realtà orobiche per capire come si muovono gli imprenditori durante questa ripresa post Covid-19.

Il 57% degli intervistati non ha mai richiesto agevolazioni, nemmeno in questa prima metà di un 2020 tanto difficile. Dal sondaggio, però, viene alla luce il fatto che quasi tutte le aziende sono a conoscenza dei decreti varati dal governo per supportarle.

Sondaggio

Le realtà campionate da CDiN fanno parte delle categorie metalmeccanica, tessile/moda e gomma/plastica. Il 55% di queste sono piccole aziende, il 29% medie aziende.

Il 60% di chi ha fatto uso delle agevolazioni ha dichiarato di non aver riscontrato nessun tipo di problema al momento della domanda. Il 17%, invece, ritiene gli istituti di credito molto disponibili.

Ma per cosa ci si appoggia allo Stato in un momento così difficile? Il 30% dei campionati dice che lo fa per ottenere un finanziamento a fondo perduto, il 20% per beneficiare di agevolazioni fiscali, un altro 20% per ottenere un finanziamento agevolato e un altro 20% per validare il proprio progetto.

E il fondo di garanzia per le PMI? Anche in questo caso, non tutti ne faranno richiesta: il 54% ha infatti risposto che non ha intenzione di ottenerlo.

Di ripartenza e innovazione hanno parlato anche Matteo Gustinetti di Conlabora e Alessandro Arioldi, presidente dei Giovani di Confindustria Bergamo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Pendolari
Il sondaggio
Lo smartworking fa bene all’ambiente: ecco quanto inquina un viaggio Bergamo-Milano
Smart working
La vostra opinione
Bergamaschi e smartworking: piace, ma manca la divisione tra casa e lavoro
Consegna a domicilio
I numeri
Cocktail sottovuoto e piatti gourmet da assemblare: il food delivery a Bergamo
Generico gennaio 2021
L'impresa
CDiN Innovation, nel 2020 il giro d’affari segna una crescita del 26%
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI