Donna pedinata e tempestata di chiamate e messaggi: 40enne arrestato per stalking - BergamoNews
A bergamo

Donna pedinata e tempestata di chiamate e messaggi: 40enne arrestato per stalking

La donna lo ha denunciato e atteso gli agenti in auto, in preda a un forte stato di agitazione: il fermato insisteva nel dire che "era obbligata a parlargli".

Nel corso del pomeriggio di lunedì 22 giugno, personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, Sezione Volanti, ha arrestato nel centro di Bergamo un quarantatreenne di origine indiana perché responsabile del reato di atti persecutori nei confronti di una coetanea di origine nord africana.

La vittima aveva richiesto aiuto alla Polizia di Stato chiamando sulla linea di emergenza 112, riferendo in merito alla condotta del conoscente, il quale era stato già da lei denunciato per stalking il giorno prima.

All’arrivo della pattuglia la donna si trovava seduta nell’abitacolo del veicolo in preda ad un forte stato di agitazione, con all’esterno l’aggressore il quale ostinatamente asseriva “che la donna era obbligata a parlargli”.

Nel corso degli accertamenti è emerso che lo stalker aveva inviato alla donna numerosi messaggi mediante whatsapp, effettuato numerose telefonate, pedinamenti e frequenti azioni di disturbo, posizionandosi anche sotto le finestre della conoscente in orari notturni.

Più informazioni
leggi anche
  • Val seriana
    Colzate, in fiamme cassone e compattatore all’isola ecologica
    Incendio all'isola ecologica di Colzate
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it