Caduta con la bici elettrica in Città Alta: muore donna di 50 anni - BergamoNews
Sabato l'incidente

Caduta con la bici elettrica in Città Alta: muore donna di 50 anni

Dopo più di un giorno in coma, Monica Ginami è spirata a causa delle grave lesioni riportate nell'impatto al suolo

Non ce l’ha fatta Monica Ginami, la donna di 50 anni vittima di una caduta con la sua bicicletta elettrica sabato sera in Città Alta. Dopo un giorno in coma, è spirata a causa delle grave lesioni riportate nell’impatto al suolo.

L’incidente è successo in via della Fara intorno alle 19,30 di sabato 20 giugno. La donna ha perso il controllo della sua eBike e ha picchiato la testa per terra. Era uscita per un giro con il marito, che era davanti a lei di alcuni metri in sella a un’altra bici elettrica. All’improvviso l’uomo ha sentito un tonfo, si è girato e ha visto sua moglie a terra, già incosciente.

L’uomo ha chiamato i soccorsi e sul posto sono arrivate un’ambulanza e un’automedica. Monica Ginami è stata intubata e trasportata in gravissime condizioni alle Cliniche Gavazzeni, dove è spirata domenica notte.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, non ci sarebbero altri mezzi coinvolti nell’incidente mortale. Pare che la donna non indossasse il casco protettivo.

leggi anche
  • Bergamo
    Il Borgo in Piazza (Vecchia)
    borgo in piazza vecchia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it